Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Servono strumenti e turni adeguati per tutelare i lavoratori"

"MAGGIORE SICUREZZA PER LE GUARDIE GIURATE"

Allarme del sindacato Filcams Cgil dopo la rapina in A27


TREVISO - “Ormai da anni desta preoccupazione la situazione del settore, ovvero di coloro che quotidianamente garantiscono la sicurezza del trasporto valori e della vigilanza e che spesso si trovano a dover operare in carenza di mezzi, di attrezzature e, talvolta, con turni di lavoro intollerabili”. Questa la denuncia lanciata da Nadia Carniato, segretaria generale Filcams Cgil di Treviso, che esprime, inoltre, la solidarietà del Sindacato per le due guardie coinvolte ieri nell’assalto in A27 al portavalori Civis.
“Esprimiamo la nostra vicinanza ai dipendenti della Civis e ai loro familiari per l’aggressione subita - dichiara la sindacalista - a loro vanno tutta la nostra stima e il nostro sostegno. D’altro canto non possiamo che riaffermare, specie in questo momento, ciò che da anni a questa parte diciamo - sottolinea Nadia Carniato -: le misure di sicurezza vanno assolutamente rafforzate, non solo per garantire i valori trasportati, ma affinché tutelino la vita dei lavoratori. Registriamo, infatti, una generale situazione di preoccupazione degli occupati nel settore della vigilanza per la poca attenzione che spesso le società gestori dei servizi riservano a tale fondamentale aspetto. La sicurezza per le persone non è elemento da asservire alle questioni economiche, adeguate strumentazioni in dotazione e corretti turni di lavoro fanno la differenza”.
"Gravi fatti come quello avvenuto ieri - conclude Carniato - devono far riflettere istituzioni e gestori del servizio sulla necessità di operare più incisivamente in tal senso, a tutela della vita dei nostri lavoratori”.