Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e universitą coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Servono strumenti e turni adeguati per tutelare i lavoratori"

"MAGGIORE SICUREZZA PER LE GUARDIE GIURATE"

Allarme del sindacato Filcams Cgil dopo la rapina in A27


TREVISO - “Ormai da anni desta preoccupazione la situazione del settore, ovvero di coloro che quotidianamente garantiscono la sicurezza del trasporto valori e della vigilanza e che spesso si trovano a dover operare in carenza di mezzi, di attrezzature e, talvolta, con turni di lavoro intollerabili”. Questa la denuncia lanciata da Nadia Carniato, segretaria generale Filcams Cgil di Treviso, che esprime, inoltre, la solidarietà del Sindacato per le due guardie coinvolte ieri nell’assalto in A27 al portavalori Civis.
“Esprimiamo la nostra vicinanza ai dipendenti della Civis e ai loro familiari per l’aggressione subita - dichiara la sindacalista - a loro vanno tutta la nostra stima e il nostro sostegno. D’altro canto non possiamo che riaffermare, specie in questo momento, ciò che da anni a questa parte diciamo - sottolinea Nadia Carniato -: le misure di sicurezza vanno assolutamente rafforzate, non solo per garantire i valori trasportati, ma affinché tutelino la vita dei lavoratori. Registriamo, infatti, una generale situazione di preoccupazione degli occupati nel settore della vigilanza per la poca attenzione che spesso le società gestori dei servizi riservano a tale fondamentale aspetto. La sicurezza per le persone non è elemento da asservire alle questioni economiche, adeguate strumentazioni in dotazione e corretti turni di lavoro fanno la differenza”.
"Gravi fatti come quello avvenuto ieri - conclude Carniato - devono far riflettere istituzioni e gestori del servizio sulla necessità di operare più incisivamente in tal senso, a tutela della vita dei nostri lavoratori”.