Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/173: U.S. OPEN TRA SORPRESE E MONTEPREMI RECORD

Vince Brooks Koepka, dopo un'ecatombe di big


ERIN (USA) - È partito il 15 giugno dal Wisconsin, il secondo major della stagione, il più importante, l’US Open. Si è giocato sul tracciato dell’“Erin Hills”, un campo straordinario, e un ricchissimo montepremi, 12 milioni di dollari, il più alto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/172: RENATO PARATORE NUOVA STELLA DEL GOLF ITALIANO

Il ventenne coglie il successo al Nordea Masters.


BARSEBACK - Una nuova stella si è affacciata sul firmamento del Golf italiano. Si chiama Renato Paratore; è romano, ventenne, ma ha ormai testimoniato grande talento, e un’incredibile maturità. Incisivo e determinato come un vero Campione, ha colto il successo di questa...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/171: IL TORNEO AIGG ARRIVA IN VENETO

Settima e ottava tappa a Ca' della Nave e al Montecchia


MARTELLAGO/SELVAZZANO DENTRO - Dopo i Campi romani, dopo la Felsinea, dopo la Toscana, toccava al Veneto ospitare, l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti, nel suo tour nazionale. Lo ha fatto accogliendo nei suoi bei Campi i giornalisti, all’avvio nel “girone di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Servono strumenti e turni adeguati per tutelare i lavoratori"

"MAGGIORE SICUREZZA PER LE GUARDIE GIURATE"

Allarme del sindacato Filcams Cgil dopo la rapina in A27


TREVISO - “Ormai da anni desta preoccupazione la situazione del settore, ovvero di coloro che quotidianamente garantiscono la sicurezza del trasporto valori e della vigilanza e che spesso si trovano a dover operare in carenza di mezzi, di attrezzature e, talvolta, con turni di lavoro intollerabili”. Questa la denuncia lanciata da Nadia Carniato, segretaria generale Filcams Cgil di Treviso, che esprime, inoltre, la solidarietà del Sindacato per le due guardie coinvolte ieri nell’assalto in A27 al portavalori Civis.
“Esprimiamo la nostra vicinanza ai dipendenti della Civis e ai loro familiari per l’aggressione subita - dichiara la sindacalista - a loro vanno tutta la nostra stima e il nostro sostegno. D’altro canto non possiamo che riaffermare, specie in questo momento, ciò che da anni a questa parte diciamo - sottolinea Nadia Carniato -: le misure di sicurezza vanno assolutamente rafforzate, non solo per garantire i valori trasportati, ma affinché tutelino la vita dei lavoratori. Registriamo, infatti, una generale situazione di preoccupazione degli occupati nel settore della vigilanza per la poca attenzione che spesso le società gestori dei servizi riservano a tale fondamentale aspetto. La sicurezza per le persone non è elemento da asservire alle questioni economiche, adeguate strumentazioni in dotazione e corretti turni di lavoro fanno la differenza”.
"Gravi fatti come quello avvenuto ieri - conclude Carniato - devono far riflettere istituzioni e gestori del servizio sulla necessità di operare più incisivamente in tal senso, a tutela della vita dei nostri lavoratori”.