Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
CAMPI DA GOLF/15: GOLF CLUB PUNTA ALA

Sulla costa della Maremma un percorso impegnativo e spettacolare


PUNTA ALA - Da sempre la Toscana è conosciuta per essere una splendida regione. Si arriva in Maremma, e la cosa ha, per certi aspetti, una connotazione ancora maggiore. A sud del golfo di Follonica troviamo Castiglione della Pescaia, e subito si arriva a Punta Ala, un tempo chiamata...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/169: SPETTACOLO E INNOVAZIONE: È GOLFSIXES

A Londra, l'European Tour sperimenta una nuova formula


LONDRA - Al Centurion Club di St. Albands, a Londra, l’evento inaugurale di questo rivoluzionario agone, il “GolfSixes”, che assegna un premio di un milione di euro. Con tale torneo Keith Pelley, il ceo del Tour Europeo, intende rinnovare un po’ gli schemi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/168: FESTA IN PIAZZA A MARTELLAGO CON IL GOLF

Anche lo sport protagonista nella tradizionale manifestazione nella cittadina veneziana


MARTELLAGO - Martellago è una cittadina dell’entroterra veneziano vocata e particolarmente attenta al settore primario, l’agricoltura. Gli abitanti sono laboriosi, e attaccati alle memorie del passato. Nel 1945, alla fine del disastroso conflitto mondiale, entrò in uso per...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Al via anche un corso per chi vuol diventare norcino

MACELLAZIONE TRADIZIONALE DEI SUINI, IL DECALOGO DELL'ULSS

Le regole per produrre in casa soppresse e salumi


TREVISO - Prosegue anche per la stagione 2016-2017, in tutti i comuni del territorio dell’Azienda Ulss 9, la nuova procedura per la macellazione tradizionale a domicilio dei suini e la produzione di insaccati tipici trevigiani. Un modo per coniugare antiche tradizioni e moderne esigenze di salute, igiene e rispetto dell’ambiente. Per gli interessati alla qualifica di norcino si terrà un corso il 31 ottobre.
Si avvicina l’inverno e col freddo il periodo adatto alla macellazione tradizionale dei suini. La procedura di visita veterinaria dei suini macellati tradizionalmente a domicilio per uso domestico privato, iniziata nel 2013, prosegue anche quest’anno. La visita veterinaria sistematica ha lasciato il campo ad un monitoraggio dell’attività con controlli mirati solo su segnalazione dei norcini appositamente formati con un corso specifico e il superamento di una prova di apprendimento.
Per produrre in maniera casalinga i tipici insaccati trevigiani quali salami, soppresse, musetti, salsicce, ossocolli, è necessario che l’allevamento del suino sia registrato nella banca dati regionale e allevato regolarmente per almeno 30 giorni. Per la macellazione, poi, ci sono ora due possibilità. Una è quella di utilizzare la rete dei macelli esistenti (nell’azienda ULSS 9 ci sono 4 impianti autorizzati) e poi lavorare le carni presso il proprio domicilio una buona prassi igienica e limitando i capi ad un massimo di 4 in due sedute. Un’altra è quella di fare tutto a casa propria seguendo le regole di un preciso decalogo, redatto dal personale dell’Azienda sanitaria.


IL DECALOGO
1. Registra l’allevamento (insediamento) nella Banca Dati Regionale

2. Introduci con regolare mod. 4 rosa il maiale e allevalo secondo buona prassi per almeno 30 giorni
3. Notifica la macellazione almeno 3 giorni prima al Servizio Veterinario (via mailsegveterinariotv@ulss.tv.it o via fax al numero 0422323729)
4. Rispetta sempre il benessere animale in tutte le fasi compreso lo stordimento obbligatorio
5. Esegui tutte le operazioni sotto il diretto controllo di una Persona Formata (norcino)
6. Metti a disposizione carni e organi poiché la visita veterinaria sistematica non è prevista, ma è possibile il controllo di monitoraggio
7. Segnala tempestivamente le anomalie eventuali sull’animale vivo o dopo la macellazione al Servizio Veterinario (tel. 0422 323753 o se serve 118)
8. Lavora le carni secondo buona prassi igienica
9. Destina i prodotti al solo consumo domestico del tuo nucleo privato con divieto di commercializzazione
10. Limita il numero totale di capi macellati (quattro), il numero di sedute (due) per anno solare e al solo periodo stagionale freddo (da novembre a febbraio).

Gli interessati ad acquisire la qualifica di Persona Formata (norcino) possono partecipare al corso che si svolgerà lunedì 31 ottobre dalle 14.00 alle 18.00 presso la sede del Dipartimento di Prevenzione La Madonnina in via Castellana 2 a Treviso. Per iscrizioni chiamare dal lunedì al venerdì (ore 9-12): 0422 323753 oppure inviare una mail all’indirizzo segveterinariotv@ulss.tv.it specificando i propri dati anagrafici. Il corso, con rilascio di attestato a seguito di verifica, è gratuito.