Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Salvadori: "Da parte nostra, fatto tutto il possibile"

IMPRESSIONISTI, TURISMO E COMMERCIO SONO PRONTI

Attese almeno 250mila persone: il 20% pernotterà


TREVISO - I numeri del primo ciclo degli Impressionisti difficilmente potranno essere ripetuti. Ma, per limitarsi ad una stima di minima, la rassegna “Storie dell'Impressionismo” firmata da Marco Goldin, dall'inaugurazione di venerdì prossimo fino alla chiusura di aprile, dovrebbe portare in città 250mila persone. Di queste, almeno il 20% si fermerà a dormire in zona, gli altri potrebbero mangiare o comprare qualcosa. Alberghi, bar, negozi della Marca sono pronti a dar loro il benvenuto. Per non lasciarseli scappare, il sistema Confcommercio ha investito 170mila euro (120mila tramite il consorzio di promozione turistica Marca Treviso, il resto direttamente dall'associazione).
Ed ha predisposto una serie di iniziative: dallo sconto del 10% per i visitatori della rassegna in 120 esercizi commerciali ai listini di caffè e ristoranti in inglese (ma i titolari sono stati invitati a predisporne uno anche in tedesco), dal materiale informativo ai totem dedicati ognuno ad un quadro distribuiti in città, agli incontri formativi per gli operatori. Oltre all'attività promozionale del consorzio, come il call center unico per le informazioni o gli otto pacchetti tematici messi a punto.

Galleria fotograficaGalleria fotografica