Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/173: U.S. OPEN TRA SORPRESE E MONTEPREMI RECORD

Vince Brooks Koepka, dopo un'ecatombe di big


ERIN (USA) - È partito il 15 giugno dal Wisconsin, il secondo major della stagione, il più importante, l’US Open. Si è giocato sul tracciato dell’“Erin Hills”, un campo straordinario, e un ricchissimo montepremi, 12 milioni di dollari, il più alto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/172: RENATO PARATORE NUOVA STELLA DEL GOLF ITALIANO

Il ventenne coglie il successo al Nordea Masters.


BARSEBACK - Una nuova stella si è affacciata sul firmamento del Golf italiano. Si chiama Renato Paratore; è romano, ventenne, ma ha ormai testimoniato grande talento, e un’incredibile maturità. Incisivo e determinato come un vero Campione, ha colto il successo di questa...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/171: IL TORNEO AIGG ARRIVA IN VENETO

Settima e ottava tappa a Ca' della Nave e al Montecchia


MARTELLAGO/SELVAZZANO DENTRO - Dopo i Campi romani, dopo la Felsinea, dopo la Toscana, toccava al Veneto ospitare, l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti, nel suo tour nazionale. Lo ha fatto accogliendo nei suoi bei Campi i giornalisti, all’avvio nel “girone di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Salvadori: "Da parte nostra, fatto tutto il possibile"

IMPRESSIONISTI, TURISMO E COMMERCIO SONO PRONTI

Attese almeno 250mila persone: il 20% pernotterà


TREVISO - I numeri del primo ciclo degli Impressionisti difficilmente potranno essere ripetuti. Ma, per limitarsi ad una stima di minima, la rassegna “Storie dell'Impressionismo” firmata da Marco Goldin, dall'inaugurazione di venerdì prossimo fino alla chiusura di aprile, dovrebbe portare in città 250mila persone. Di queste, almeno il 20% si fermerà a dormire in zona, gli altri potrebbero mangiare o comprare qualcosa. Alberghi, bar, negozi della Marca sono pronti a dar loro il benvenuto. Per non lasciarseli scappare, il sistema Confcommercio ha investito 170mila euro (120mila tramite il consorzio di promozione turistica Marca Treviso, il resto direttamente dall'associazione).
Ed ha predisposto una serie di iniziative: dallo sconto del 10% per i visitatori della rassegna in 120 esercizi commerciali ai listini di caffè e ristoranti in inglese (ma i titolari sono stati invitati a predisporne uno anche in tedesco), dal materiale informativo ai totem dedicati ognuno ad un quadro distribuiti in città, agli incontri formativi per gli operatori. Oltre all'attività promozionale del consorzio, come il call center unico per le informazioni o gli otto pacchetti tematici messi a punto.

Galleria fotograficaGalleria fotografica