Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Con questo Stato non potrà esserci un futuro migliore"

FIORI E VESSILLO A LUTTO PER L'ANNESSIONE DEL VENETO

Il gesto del sindaco di S. Lucia di Piave nel 150esimo


SANTA LUCIA DI PIAVE - Un mazzo di fiori alla base del pennone con il gonfalone di San Marco, listato a lutto: con questo omaggio stamattina, Riccardo Szumski, sindaco di Santa Lucia di Piave, ha voluto ricordare il 150esimo anniversario dell'annessione del Veneto allo Stato italiano. Il 21 e 22 ottobre 1866, infatti, si tenne il plebiscito che sancì formalmente il passaggio del Veneto al regno sabaudo, nonostante la pressochè nulla rispondenza popolare e il risultato viziato da brogli della consultazione siano ormai stati accertati da molti storici.
Il vessillo della Repubblica Serenissima con il segno del lutto, peraltro, sventola vicino al municipio di Santa Lucia di Piave da inizio anno. Il primo cittadino ha precisato che sia i fiori, sia la bandiera sono stati acquistati a sue spese, senza alcun costo per gli abitanti del comune. Szumski ha spiegato di voler ribadire, con il suo gesto, l'urgenza della questione veneta e la pressante richiesta di vera autonomia del territorio. "Ovviamente non è contro altre persone o altri territori - scrive il sindaco - ma simbolicamente dimostra la voglia di lottare,  pacificamente, per un nostro futuro migliore che non potrà essere con questo Stato. Meno che meno oggi che è in valutazione referendaria una riforma costituzionale che priverà ogni territorio (che non sia già a statuto speciale) di qualsiasi possibilità di dire la sua!".