Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/173: U.S. OPEN TRA SORPRESE E MONTEPREMI RECORD

Vince Brooks Koepka, dopo un'ecatombe di big


ERIN (USA) - È partito il 15 giugno dal Wisconsin, il secondo major della stagione, il più importante, l’US Open. Si è giocato sul tracciato dell’“Erin Hills”, un campo straordinario, e un ricchissimo montepremi, 12 milioni di dollari, il più alto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/172: RENATO PARATORE NUOVA STELLA DEL GOLF ITALIANO

Il ventenne coglie il successo al Nordea Masters.


BARSEBACK - Una nuova stella si è affacciata sul firmamento del Golf italiano. Si chiama Renato Paratore; è romano, ventenne, ma ha ormai testimoniato grande talento, e un’incredibile maturità. Incisivo e determinato come un vero Campione, ha colto il successo di questa...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/171: IL TORNEO AIGG ARRIVA IN VENETO

Settima e ottava tappa a Ca' della Nave e al Montecchia


MARTELLAGO/SELVAZZANO DENTRO - Dopo i Campi romani, dopo la Felsinea, dopo la Toscana, toccava al Veneto ospitare, l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti, nel suo tour nazionale. Lo ha fatto accogliendo nei suoi bei Campi i giornalisti, all’avvio nel “girone di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Con questo Stato non potrÓ esserci un futuro migliore"

FIORI E VESSILLO A LUTTO PER L'ANNESSIONE DEL VENETO

Il gesto del sindaco di S. Lucia di Piave nel 150esimo


SANTA LUCIA DI PIAVE - Un mazzo di fiori alla base del pennone con il gonfalone di San Marco, listato a lutto: con questo omaggio stamattina, Riccardo Szumski, sindaco di Santa Lucia di Piave, ha voluto ricordare il 150esimo anniversario dell'annessione del Veneto allo Stato italiano. Il 21 e 22 ottobre 1866, infatti, si tenne il plebiscito che sancì formalmente il passaggio del Veneto al regno sabaudo, nonostante la pressochè nulla rispondenza popolare e il risultato viziato da brogli della consultazione siano ormai stati accertati da molti storici.
Il vessillo della Repubblica Serenissima con il segno del lutto, peraltro, sventola vicino al municipio di Santa Lucia di Piave da inizio anno. Il primo cittadino ha precisato che sia i fiori, sia la bandiera sono stati acquistati a sue spese, senza alcun costo per gli abitanti del comune. Szumski ha spiegato di voler ribadire, con il suo gesto, l'urgenza della questione veneta e la pressante richiesta di vera autonomia del territorio. "Ovviamente non è contro altre persone o altri territori - scrive il sindaco - ma simbolicamente dimostra la voglia di lottare,  pacificamente, per un nostro futuro migliore che non potrà essere con questo Stato. Meno che meno oggi che è in valutazione referendaria una riforma costituzionale che priverà ogni territorio (che non sia già a statuto speciale) di qualsiasi possibilità di dire la sua!".