Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/203: GARY WOODLAND È IL RE DEL PHOENIX OPEN

Vittoria allo spareggio, tra invasioni di campo e commoventi dediche


SCOTTSDALE (ARIZONA - USA) - dall’1 al 4 febbraio. È sul percorso del TPC, la sfida Waste Management Phoenix, l’Open supportato dalla Gestione dei Rifiuti, che, strano a dirsi, nell'economia dell'Arizona vale 389 milioni di dollari. Il montepremi è di 6.900.000 dollari,...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/202: AL FARMERS INSURANCE È IL GIORNO DI JASON DAY

Nel torneo al Torrey Pines si rivede anche il vero Tiger Woods


In California, nei due percorsi del Golf Torrey Pines, entrambi Par 72, si è giocato dal 25 al 28 gennaio, l’Open sostenuto dalla potente “Assicurazione Agricoltori” americana, con montepremi di 6.900.000 dollari, 1.200.000 dei quali, destinati al vincitore. Il Torrey...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/17: GARDAGOLF COUNTRY CLUB

Sulle colline attorno al lago si disputerà l'Open d'Italia


SOIANO DEL LAGO - È recente la notizia che l’Open d’Italia 2018 è stato assegnato a Gardagolf; andiamo ora a vedere dal vicino questo Club, la cui scelta è stata apprezzata dal gotha dirigenziale dell’European Tour.Di progetto squisitamente inglese (Cotton,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Lunedì 13esima edizione dei percorsi tra piazze e monumenti

CAMMINARE IN CITTÀ SULLE ORME DEI PELLEGRINI

Torna il Trekking Urbano dedicato ai cammini del cuore


TREVISO - Camminare per la città lungo gli itinerari della spiritualità. Lunedì prossimo, 31 ottobre, torna anche a Treviso il "Trekking Urbano". L'iniziativa, promossa dall'Unione della Pro Loco Italiane e dal Comune di Treviso, rientra nella 13esima della giornata nazionale del trekking urbano, ideata dall'amministrazione di Siena e a cui hanno aderito cinquanta città e paesi in tutta Italiua.
Il tema sviluppato per l'edizione 2016 si ricollega all’anno giubilare: non a caso, il titolo scelto è ‘Nell’anno giubilare un percorso interiore a passo di trekking. A Treviso storie inedite: i cammini del cuore”.
“L’itinerario proposto ci farà ripercorrere le orme dei pellegrini per le vie e le piazzette della città di Treviso per riscoprire il senso della spiritualità di un tempo lontano – dichiara Paolo Camolei, assessore al Turismo di Ca' Sugana -. Un viaggio, lungo un itinerario della fede, che abbraccia passato, presente e futuro alla scoperta della nostra città".
Si parte dalla medioevale Loggia dei Cavalieri, raggiungendo il complesso monumentale delle chiese di Santa Lucia e San Vito, con l'adiacente antico Monte di Pietà, fino alla sede del potere religioso con la Cattedrale e il Battistero. Il tour prosegue alla scoperta delle chiese degli ordini mendicanti e degli antichi conventi e monasteri, oggi quasi nascosti agli occhi dei più.
Attraverso il trekking in città il visitatore avrà il modo non solo di ammirare i monumenti e le attrazioni turistiche, ma di vivere un momento di crescita sia culturale che esperienziale.

Sono previsti quattro gruppi, da 25 persone l'uno al massimo, ciascuno accompagnato da una guida.
L'intinerario è lungo 4 chilometri e mezzo. La visita partirà alle 18 dalla Loggia dei Cavalieri, in via Martiri della Libertà, dove si ritornerà dopo circa due ore. Al termine è previsto anche un momento conviviale, a cura della Pro Loco di Quinto di Treviso
La partecipazione è gratuita, ma è obbligatoria la prenotazione (ancora pochi posti disponibili) allo Iat di via Fiumicelli, 30, alla mail info@turismotreviso.it, oppure sulla pagina FB di Visit Treviso

IL TREKKING URBANO

Il Trekking Urbano è un’attività che coniuga sport, arte, gusto e voglia di scoprire gli angoli più nascosti e curiosi delle città, attraverso itinerari caratterizzati da forti dislivelli del suolo e da scalinate. Si tratta di una forma di turismo "vagabonding", libera e ricca di sorprese, adatta a tutte le età, senza un particolare allenamento preventivo. Oltre ad essere un’attività che fa bene al fisico e alla mente, il trekking urbano fa bene alle città perché permette di decongestionare le zone attraversate dai flussi turistici tradizionali, allargare il raggio delle visite alle aree più periferiche dei centri urbani e prolungare i soggiorni. E’ un nuovo modo di fare turismo, meno strutturato e lontano dai circuiti più conosciuti. Un turismo sostenibile e "vagabonding", più libero e ricco di sorprese che privilegia gli angoli più nascosti e meno noti delle città d’arte italiane.