Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Entro il 26 novembre necessario effettuare i test obbligatori

MACCHINE IRRORATRICI, ULTIMO MESE PER IL CHECK-UP

L'allerta del consorzio agrario agli agricoltori trevigiani


TREVISO - Taratura delle irroratrici, ultimo mese per mettersi in regola. Con l’entrata in vigore della direttiva europea 2009/128/Ce, è fissato per il 26 novembre 2016 il termine ultimo per effettuare i controlli delle macchine per la distribuzione di fitofarmaci (atomizzatori e barre da riserbo), necessari per mettere a punto lo stato di efficienza delle attrezzature e contenere così l’impatto ambientale dei trattamenti. Dopo tale scadenza, potranno essere impiegate per uso professionale soltanto le attrezzature che avranno superato positivamente il controllo.
"Si tratta di un obbligo di legge che produce diversi benefici per la nostra agricoltura, ben superiori al costo economico del controllo – afferma il direttore del Consorzio Agrario di Treviso e Belluno, Elsa Bigai – Un trattamento effettuato con un’attrezzatura regolata in modo corretto, infatti, permette di ottimizzare l’impiego di prodotto fitosanitario (con conseguente risparmio economico), incrementare l’efficienza del trattamento, ridurre la dispersione nell’ambiente e quindi salvaguardare la salute degli operatori, di tutti coloro che vivono nel territorio e ovviamente dei consumatori".
Il Consorzio Agrario di Treviso e Belluno è uno dei soggetti autorizzati dalla Regione Veneto a svolgere il servizio di controllo funzionale e taratura delle attrezzature e a rilasciare, quindi, l’attestato di funzionalità che comprova il superamento dell’ispezione.
"La nostra cooperativa è a disposizione delle aziende agricole con la rete di officine presenti nelle province di Treviso e Belluno – prosegue Bigai – ma per questo specifico intervento, disponiamo anche di un centro mobile in grado di effettuare il controllo all’interno delle aziende, in particolare di quelle che presentano l’esigenza di ispezionare più macchinari. Il Consorzio Agrario manterrà il medesimo servizio anche successivamente alla scadenza del 26 novembre, considerato che per legge le ispezioni dovranno essere effettuate ogni cinque anni fino al 2020 e, successivamente, ogni tre. Le attrezzature nuove, inoltre, dovranno essere ispezionate almeno una volta entro cinque anni dall’acquisto".