Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/203: GARY WOODLAND È IL RE DEL PHOENIX OPEN

Vittoria allo spareggio, tra invasioni di campo e commoventi dediche


SCOTTSDALE (ARIZONA - USA) - dall’1 al 4 febbraio. È sul percorso del TPC, la sfida Waste Management Phoenix, l’Open supportato dalla Gestione dei Rifiuti, che, strano a dirsi, nell'economia dell'Arizona vale 389 milioni di dollari. Il montepremi è di 6.900.000 dollari,...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/202: AL FARMERS INSURANCE È IL GIORNO DI JASON DAY

Nel torneo al Torrey Pines si rivede anche il vero Tiger Woods


In California, nei due percorsi del Golf Torrey Pines, entrambi Par 72, si è giocato dal 25 al 28 gennaio, l’Open sostenuto dalla potente “Assicurazione Agricoltori” americana, con montepremi di 6.900.000 dollari, 1.200.000 dei quali, destinati al vincitore. Il Torrey...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/17: GARDAGOLF COUNTRY CLUB

Sulle colline attorno al lago si disputerà l'Open d'Italia


SOIANO DEL LAGO - È recente la notizia che l’Open d’Italia 2018 è stato assegnato a Gardagolf; andiamo ora a vedere dal vicino questo Club, la cui scelta è stata apprezzata dal gotha dirigenziale dell’European Tour.Di progetto squisitamente inglese (Cotton,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Entro il 26 novembre necessario effettuare i test obbligatori

MACCHINE IRRORATRICI, ULTIMO MESE PER IL CHECK-UP

L'allerta del consorzio agrario agli agricoltori trevigiani


TREVISO - Taratura delle irroratrici, ultimo mese per mettersi in regola. Con l’entrata in vigore della direttiva europea 2009/128/Ce, è fissato per il 26 novembre 2016 il termine ultimo per effettuare i controlli delle macchine per la distribuzione di fitofarmaci (atomizzatori e barre da riserbo), necessari per mettere a punto lo stato di efficienza delle attrezzature e contenere così l’impatto ambientale dei trattamenti. Dopo tale scadenza, potranno essere impiegate per uso professionale soltanto le attrezzature che avranno superato positivamente il controllo.
"Si tratta di un obbligo di legge che produce diversi benefici per la nostra agricoltura, ben superiori al costo economico del controllo – afferma il direttore del Consorzio Agrario di Treviso e Belluno, Elsa Bigai – Un trattamento effettuato con un’attrezzatura regolata in modo corretto, infatti, permette di ottimizzare l’impiego di prodotto fitosanitario (con conseguente risparmio economico), incrementare l’efficienza del trattamento, ridurre la dispersione nell’ambiente e quindi salvaguardare la salute degli operatori, di tutti coloro che vivono nel territorio e ovviamente dei consumatori".
Il Consorzio Agrario di Treviso e Belluno è uno dei soggetti autorizzati dalla Regione Veneto a svolgere il servizio di controllo funzionale e taratura delle attrezzature e a rilasciare, quindi, l’attestato di funzionalità che comprova il superamento dell’ispezione.
"La nostra cooperativa è a disposizione delle aziende agricole con la rete di officine presenti nelle province di Treviso e Belluno – prosegue Bigai – ma per questo specifico intervento, disponiamo anche di un centro mobile in grado di effettuare il controllo all’interno delle aziende, in particolare di quelle che presentano l’esigenza di ispezionare più macchinari. Il Consorzio Agrario manterrà il medesimo servizio anche successivamente alla scadenza del 26 novembre, considerato che per legge le ispezioni dovranno essere effettuate ogni cinque anni fino al 2020 e, successivamente, ogni tre. Le attrezzature nuove, inoltre, dovranno essere ispezionate almeno una volta entro cinque anni dall’acquisto".