Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/240: A DONNAFUGATA IL CAMPIONATO INDIVIDUALE AIGG 2018

I giornalisti golfisti si sfidano in Sicilia


DONNAFUGATA - Il maltempo aveva imperversato fino il giorno prima, e continuava a devastare parte della Sicilia. Non eravamo in molti giornalisti praticanti di golf provenienti da mezza Italia, a prendere il coraggio e andar a sostenere il Campionato già da tempo programmato. Donnafugata, il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/239: DAGLI USA LA NUOVA PROMESSA AZZURRA

Virginia Elena Carta vince il Landfall Traditional


La giovane italiana Virginia Elena Carta trionfa nel Landfall Traditional, prestigioso torneo del campionato universitario americano.  È il 30° successo azzurro in campo internazionale: nuovo record in una stagione. Conosco Virginia, son passati molti anni da quando ebbi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/238: IL CAMPIONATO ITALIANO DI DOPPIO DELL'AIGG

Al club Chervò il torneo intitolato a Paolo Dal Fior


SIRMIONE - Concluso il Challenge AIGG che ci ha portato a giocare sui più bei Campi d’Italia, e insabbiata la Coppa delle Nazioni dall’esito meno brillante per la squadra dell’Italia (sesto posto), vinta dalla Germania a Villa Carolina, era ora la volta del Campionato...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Stava scendendo dal bivacco dei Lof, sopra Cison di Valmarino

CADE NELLA SCARPATA SULLE PREALPI, MUORE 54ENNE

L'uomo, altoatesino, è inciampato sul sentiero, precipitando


CISON DI VALMARINO - Mentre scendeva dal Bivacco dei Lof con un amico lungo il sentiero La Scaletta, sopra Cison di Valmarino, Fabio Mitterhofer, 54 anni, di San Candido (Bolzano) è inciampato ed è caduto nella scarpata laterale ruzzolando per alcune decine di metri: ha perso la vita per i traumi riportati. Attorno alle 13, scattato l'allarme, il 118 ha inviato l'elicottero di Treviso emergenza e una squadra del Soccorso alpino delle Prealpi Trevigiane in  supporto alle operazioni. Sbarcati con un verricello nelle vicinanze il tecnico di elisoccorso e il medico, è stato solo possibile constatare il decesso dell'uomo. La salma è stata ricomposta, ma le operazioni di recupero, per il punto in cui si trovava, non sono state semplicissime: una volta ottenuto il nulla osta dalla magistratura per la rimozione, i soccorritori hanno dovuto ripulire l'area dalla vegetazione d'intralcio e la barella è stata recuperata sempre con un verricello, per essere trasportata alla piazzola di Cison e affidata ai carabinieri e al carro funebre.