Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/173: U.S. OPEN TRA SORPRESE E MONTEPREMI RECORD

Vince Brooks Koepka, dopo un'ecatombe di big


ERIN (USA) - È partito il 15 giugno dal Wisconsin, il secondo major della stagione, il più importante, l’US Open. Si è giocato sul tracciato dell’“Erin Hills”, un campo straordinario, e un ricchissimo montepremi, 12 milioni di dollari, il più alto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/172: RENATO PARATORE NUOVA STELLA DEL GOLF ITALIANO

Il ventenne coglie il successo al Nordea Masters.


BARSEBACK - Una nuova stella si è affacciata sul firmamento del Golf italiano. Si chiama Renato Paratore; è romano, ventenne, ma ha ormai testimoniato grande talento, e un’incredibile maturità. Incisivo e determinato come un vero Campione, ha colto il successo di questa...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/171: IL TORNEO AIGG ARRIVA IN VENETO

Settima e ottava tappa a Ca' della Nave e al Montecchia


MARTELLAGO/SELVAZZANO DENTRO - Dopo i Campi romani, dopo la Felsinea, dopo la Toscana, toccava al Veneto ospitare, l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti, nel suo tour nazionale. Lo ha fatto accogliendo nei suoi bei Campi i giornalisti, all’avvio nel “girone di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Per recuperarli intervengono Suem e Soccorso alpino

HALLOWEEN ALCOLICO, DUE RAGAZZI SI SENTONO MALE

Nella notte avevano fatto festa nel bosco sulla Rocca di Asolo


ASOLO - Questa notte alle 2, il 118 di Treviso ha allertato il Soccorso alpino della Pedemontana del Grappa per intervenire in supporto all'ambulanza in aiuto di due ragazzi in stato confusionale. Con un gruppetto di amici avevano fatto festa in un'area pic nic lungo i sentieri che salgono verso la Rocca di Asolo, ma si erano sentiti male al punto che il padre di uno di loro, arrivato sul posto, aveva dovuto contattare il Suem. Una squadra si è avvicinata con il fuoristrada per poi proseguire a piedi qualche decina di metri, raggiungendo i ragazzi - probabilmente minorenni - e il personale medico dell'ambulanza già presente. Un primo giovane è stato sorretto fino alla jeep e poi accompagnato all'ambulanza. Il secondo, che non era in grado di camminare, è stato caricato sulla barella, sollevato lungo il pendio di 10 metri, trasportato al fuoristrada e da lì all'ambulanza, partita per l'ospedale di Castelfranco. L'intervento si è concluso alle 4.