Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/166: I GIORNALISTI GOLFISTI SI SFIDANO IN EMILIA

Il Challenge Aigg fa tappa al club Le Fonti e Bologna


BOLOGNA - Siamo in Emilia, per la terza e quarta tappa del Challenge Aigg Diavolina, e la prima giornata è al Club “Le Fonti”. Ci affacciamo ai piedi dell’appennino tosco emiliano in comune di Castel San Pietro Terme, appena un po’ a est di Bologna sulla storica Via...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/165: TWENTY DOUBLE CUP, LA RYDER VENETA

Tra sport e goliardia, i "Rossi" si aggiudicano la seconda edizione della gara


VENEZIA - Una competizione speciale, festosa, trascinante! Due gruppi di amici, abituati a sfottersi goliardicamente quando giocano a Golf, dopo una partita a Jesolo lo scorso anno, hanno avuto l’idea di provar a cimentarsi in gara a squadre, al fine che le rispettive derisioni trovassero...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/164: THE MASTERS , SERGIO GARCIA È IL MIGLIORE DEI "MAESTRI"

Nel prestigioso major di Augusta, primo trionfo dello spagnolo


AUGUSTA (USA) - Siamo al primo dei quattro tornei stagionali di maggior spicco nella stagione golfistica maschile: i 4 Majors. Il Masters è torneo dal fascino antico, il più rilevante; dal 6 al 9 aprile se ne gioca l’edizione 81, sulle consuete 72 buche. È infatti l'unico...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, torneranno visibili ad aprile del prossimo anno

IL MOSAICO DI VIA CANONICHE VA IN LETARGO INVERNALE

Da lunedì i resti paleocristiani coperti per preservarli


TREVISO - Ultimi giorni per ammirare il mosaico di via Canoniche prima della sua copertura invernale. La soprintendenza Archeologia, Belle arti e Paesaggio per l'area metropolitana di Venezia e le province di Belluno, Padova e Treviso, comunica che lunedi 14, come di consueto, il reperto tardoantico nei pressi del Duomo verrà ricoperto di sabbia per proteggerlo durante il periodo invernale. La scopertura è prevista per aprile 2017. Il mosaico fu rinvenuto nel 1967, durante i lavori per la risistemazione dell'area: parte di un edificio, comprende tre fasce concentriche di decorazioni con delfini, tralci di vite con uccelli e amorini, pesci e conchiglie, oltre a motivi stilizzati. E' stato datato al IV secolo dopo Cristo e, secondo gli studi più accreditati studi, potrebbe trattarsi del fondo di una vasca battesimale paleocristiana, anche se non si esclude possa essere la pavimentazione di un edificio precedente solo in seguito convertito a battistero.