Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/240: A DONNAFUGATA IL CAMPIONATO INDIVIDUALE AIGG 2018

I giornalisti golfisti si sfidano in Sicilia


DONNAFUGATA - Il maltempo aveva imperversato fino il giorno prima, e continuava a devastare parte della Sicilia. Non eravamo in molti giornalisti praticanti di golf provenienti da mezza Italia, a prendere il coraggio e andar a sostenere il Campionato già da tempo programmato. Donnafugata, il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/239: DAGLI USA LA NUOVA PROMESSA AZZURRA

Virginia Elena Carta vince il Landfall Traditional


La giovane italiana Virginia Elena Carta trionfa nel Landfall Traditional, prestigioso torneo del campionato universitario americano.  È il 30° successo azzurro in campo internazionale: nuovo record in una stagione. Conosco Virginia, son passati molti anni da quando ebbi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/238: IL CAMPIONATO ITALIANO DI DOPPIO DELL'AIGG

Al club Chervò il torneo intitolato a Paolo Dal Fior


SIRMIONE - Concluso il Challenge AIGG che ci ha portato a giocare sui più bei Campi d’Italia, e insabbiata la Coppa delle Nazioni dall’esito meno brillante per la squadra dell’Italia (sesto posto), vinta dalla Germania a Villa Carolina, era ora la volta del Campionato...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, torneranno visibili ad aprile del prossimo anno

IL MOSAICO DI VIA CANONICHE VA IN LETARGO INVERNALE

Da lunedì i resti paleocristiani coperti per preservarli


TREVISO - Ultimi giorni per ammirare il mosaico di via Canoniche prima della sua copertura invernale. La soprintendenza Archeologia, Belle arti e Paesaggio per l'area metropolitana di Venezia e le province di Belluno, Padova e Treviso, comunica che lunedi 14, come di consueto, il reperto tardoantico nei pressi del Duomo verrà ricoperto di sabbia per proteggerlo durante il periodo invernale. La scopertura è prevista per aprile 2017. Il mosaico fu rinvenuto nel 1967, durante i lavori per la risistemazione dell'area: parte di un edificio, comprende tre fasce concentriche di decorazioni con delfini, tralci di vite con uccelli e amorini, pesci e conchiglie, oltre a motivi stilizzati. E' stato datato al IV secolo dopo Cristo e, secondo gli studi più accreditati studi, potrebbe trattarsi del fondo di una vasca battesimale paleocristiana, anche se non si esclude possa essere la pavimentazione di un edificio precedente solo in seguito convertito a battistero.