Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/173: U.S. OPEN TRA SORPRESE E MONTEPREMI RECORD

Vince Brooks Koepka, dopo un'ecatombe di big


ERIN (USA) - È partito il 15 giugno dal Wisconsin, il secondo major della stagione, il più importante, l’US Open. Si è giocato sul tracciato dell’“Erin Hills”, un campo straordinario, e un ricchissimo montepremi, 12 milioni di dollari, il più alto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/172: RENATO PARATORE NUOVA STELLA DEL GOLF ITALIANO

Il ventenne coglie il successo al Nordea Masters.


BARSEBACK - Una nuova stella si è affacciata sul firmamento del Golf italiano. Si chiama Renato Paratore; è romano, ventenne, ma ha ormai testimoniato grande talento, e un’incredibile maturità. Incisivo e determinato come un vero Campione, ha colto il successo di questa...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/171: IL TORNEO AIGG ARRIVA IN VENETO

Settima e ottava tappa a Ca' della Nave e al Montecchia


MARTELLAGO/SELVAZZANO DENTRO - Dopo i Campi romani, dopo la Felsinea, dopo la Toscana, toccava al Veneto ospitare, l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti, nel suo tour nazionale. Lo ha fatto accogliendo nei suoi bei Campi i giornalisti, all’avvio nel “girone di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Scatta l'allarme; ritrovato da soccorso alpino e carabinieri

VA A FUNGHI A MILIES, MA SFINITO NON RIESCE A TORNARE

71enne di Castelfranco in difficoltà nei boschi sopra Segusino


SEGUSINO - Ennesimo fungaiolo in difficoltà sulle Prealpi tra Treviso e Belluno. Attorno alle 18 di giovedì, il Soccorso alpino delle Prealpi Trevigiane è stato allertato su richiesta dei carabinieri per rintracciare un cercatore di funghi, A.Z., 71 anni, di Castelfranco Veneto, partito in mattinata diretto nei boschi di Milies. Non avendolo più visto tornare, nè avendo più rievuto sue notizie, i familiari, preoccupati, hanno dato l'allarme. Una squadra ha raggiunto sul posto i carabinieri e i volontari dell'Avab di Segusino e Pederobba e assieme hanno effettuato una battuta a pettine, finché l'uomo, che erano riusciti a contattare al telefono, non ha risposto ai richiami vocali. Una volta individuato, i soccorritori lo hanno assicurato e calato nel tratto più ripido, in quanto per la stanchezza faceva fatica a scendere autonomamente. Arrivati sulla strada, il fungaiolo è stato accompagnato al campo base della ricerche e affidato ai famigliari.