Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e università coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Scatta l'allarme; ritrovato da soccorso alpino e carabinieri

VA A FUNGHI A MILIES, MA SFINITO NON RIESCE A TORNARE

71enne di Castelfranco in difficoltà nei boschi sopra Segusino


SEGUSINO - Ennesimo fungaiolo in difficoltà sulle Prealpi tra Treviso e Belluno. Attorno alle 18 di giovedì, il Soccorso alpino delle Prealpi Trevigiane è stato allertato su richiesta dei carabinieri per rintracciare un cercatore di funghi, A.Z., 71 anni, di Castelfranco Veneto, partito in mattinata diretto nei boschi di Milies. Non avendolo più visto tornare, nè avendo più rievuto sue notizie, i familiari, preoccupati, hanno dato l'allarme. Una squadra ha raggiunto sul posto i carabinieri e i volontari dell'Avab di Segusino e Pederobba e assieme hanno effettuato una battuta a pettine, finché l'uomo, che erano riusciti a contattare al telefono, non ha risposto ai richiami vocali. Una volta individuato, i soccorritori lo hanno assicurato e calato nel tratto più ripido, in quanto per la stanchezza faceva fatica a scendere autonomamente. Arrivati sulla strada, il fungaiolo è stato accompagnato al campo base della ricerche e affidato ai famigliari.