Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/203: GARY WOODLAND È IL RE DEL PHOENIX OPEN

Vittoria allo spareggio, tra invasioni di campo e commoventi dediche


SCOTTSDALE (ARIZONA - USA) - dall’1 al 4 febbraio. È sul percorso del TPC, la sfida Waste Management Phoenix, l’Open supportato dalla Gestione dei Rifiuti, che, strano a dirsi, nell'economia dell'Arizona vale 389 milioni di dollari. Il montepremi è di 6.900.000 dollari,...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/202: AL FARMERS INSURANCE È IL GIORNO DI JASON DAY

Nel torneo al Torrey Pines si rivede anche il vero Tiger Woods


In California, nei due percorsi del Golf Torrey Pines, entrambi Par 72, si è giocato dal 25 al 28 gennaio, l’Open sostenuto dalla potente “Assicurazione Agricoltori” americana, con montepremi di 6.900.000 dollari, 1.200.000 dei quali, destinati al vincitore. Il Torrey...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/17: GARDAGOLF COUNTRY CLUB

Sulle colline attorno al lago si disputerà l'Open d'Italia


SOIANO DEL LAGO - È recente la notizia che l’Open d’Italia 2018 è stato assegnato a Gardagolf; andiamo ora a vedere dal vicino questo Club, la cui scelta è stata apprezzata dal gotha dirigenziale dell’European Tour.Di progetto squisitamente inglese (Cotton,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"From Becoming to Vertically" visitabile fino al 7 dicembre

ANTONELLA MASON, SULLA TELA LA TERZA DIMENSIONE

A Villa Giovannina di Villorba la mostra dell'artista trevigiana


VILLORBA - Un viaggio tra l'individualità e l'universale, ma anche tra la Marca a New York. La barchessa di Villa Giovannina, recentemente inaugurata, accoglie dal 6 novembre al 7 dicembre l’esposizione monografica delle opere di Antonella Mason, l’artista moglianese che da anni vive e lavora tra la metropoli statunitense e l'Italia. La mostra, a cura dello Studio Chiave di Volta di Villorba, seleziona i lavori più significativi dell’artista dal 2009 a oggi. In tutti i dipinti di Antonella c’è un “io narrante” tra ragione e inconscio, da lei anche descritti come “mente e cuore”.
Un confronto costante che arriva all’equilibrio solo attraverso quello che lei definisce “Terza Dimensione”, questa è la verticalità del fluire della mente verso il cuore e viceversa. Il titolo della mostra, From Becoming to Vertically, è in realtà il nome di un processo artistico dove i progetti Becoming e The Woman of Thousand Worlds aiutano a comprendere i lavori di Vertically. Con una concettuale profondità di pensiero, esplora la ricchezza creativa dell’inconscio e attraverso l’arte recupera le vite infinite del cervello. Non è un caso che si interessino alla sua arte psicologi e neuroscienziati come il dottor James Stellar, attuale Presidente del SUNY (State University New York), con il quale è nata una importante conversazione scientifico-intellettuale pubblicata nella monografia dell’artista a cura di Elsa Dezuanni con scritti di Ennio Pouchard e Patrizio Rigobon, presentata alla Barchessa di Villa Giovannina in occasione del vernissage il 5 novembre.
La sinergia tra Villorba e New York ha dato anche origine al neologismo “Villork” che, usato come tag nella comunicazione social, potrebbe aprire una nuova strada agli artisti della Grande mela verso la provincia di Treviso.
La mostra è visitabile dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 20; al sabato dalle 14 e alla domenica dalle 10. Per informazioni 0422 6179813.