Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/315: I CIRCOLI FINALMENTE RIAPRONO

Massima attenzione, ma non c'è ambiente più salutare dei campi


MARTELLAGO - Era tempo, sono tanti i golfisti che attendevano questo momento, desiderosi di ritrovare il benessere fisico, hanno ora il morale risollevato. Questa disciplina è pronta a ripartire, meglio di tante altre, la sua pratica è essa stessa anti Covid. Non prevede...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/314 - CAMPI/26: IL GOLF CLUB AL LIDO

Agli Alberoni, il primo campo del Veneto ispirato da Henry Ford


VENEZIA - Golf al Lido, Alberoni. Parliamo del Campo di Golf che nasce nel 1928, il primo nel Veneto. Il posto dove sorge è fascinoso: una lingua di terra tra mare e laguna, un po' complicato da raggiungere. Ma qui non è applicabile il detto “per aspera ad astra”,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/313- CAMPI/25: IL GOLF CLUB DONNAFUGATA

In Sicilia, un gioiello in cerca di rilancio


RAGUSA - Un gioiello italiano del Golf in ginocchio, un’eccellenza italiana che sta scomparendo. Civico 194 di Contrada Piombo, nel Ragusano. Immerso nella macchia mediterranea, laborioso arrivarci, un angolo di Sicilia affascinante. Le terre di Tomasi di Lampedusa, il Gattopardo, Intriso di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"From Becoming to Vertically" visitabile fino al 7 dicembre

ANTONELLA MASON, SULLA TELA LA TERZA DIMENSIONE

A Villa Giovannina di Villorba la mostra dell'artista trevigiana


VILLORBA - Un viaggio tra l'individualità e l'universale, ma anche tra la Marca a New York. La barchessa di Villa Giovannina, recentemente inaugurata, accoglie dal 6 novembre al 7 dicembre l’esposizione monografica delle opere di Antonella Mason, l’artista moglianese che da anni vive e lavora tra la metropoli statunitense e l'Italia. La mostra, a cura dello Studio Chiave di Volta di Villorba, seleziona i lavori più significativi dell’artista dal 2009 a oggi. In tutti i dipinti di Antonella c’è un “io narrante” tra ragione e inconscio, da lei anche descritti come “mente e cuore”.
Un confronto costante che arriva all’equilibrio solo attraverso quello che lei definisce “Terza Dimensione”, questa è la verticalità del fluire della mente verso il cuore e viceversa. Il titolo della mostra, From Becoming to Vertically, è in realtà il nome di un processo artistico dove i progetti Becoming e The Woman of Thousand Worlds aiutano a comprendere i lavori di Vertically. Con una concettuale profondità di pensiero, esplora la ricchezza creativa dell’inconscio e attraverso l’arte recupera le vite infinite del cervello. Non è un caso che si interessino alla sua arte psicologi e neuroscienziati come il dottor James Stellar, attuale Presidente del SUNY (State University New York), con il quale è nata una importante conversazione scientifico-intellettuale pubblicata nella monografia dell’artista a cura di Elsa Dezuanni con scritti di Ennio Pouchard e Patrizio Rigobon, presentata alla Barchessa di Villa Giovannina in occasione del vernissage il 5 novembre.
La sinergia tra Villorba e New York ha dato anche origine al neologismo “Villork” che, usato come tag nella comunicazione social, potrebbe aprire una nuova strada agli artisti della Grande mela verso la provincia di Treviso.
La mostra è visitabile dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 20; al sabato dalle 14 e alla domenica dalle 10. Per informazioni 0422 6179813.