Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/152: IN SUDAFRICA, EDO MOLINARI TRA I PROTAGONISTI

Nella tappa "australe" dell'European Tour si impone l'inglese Storm


Edoardo Molinari, Nino Bertasio e il dilettante romano Philip Geerts, sono gli azzurri impegnati nel torneo BMW South African Open dell’European Tour, combinato con il Sunshine Tour, in atto dal 12 al 15 gennaio. Il Campo di gioco è il Glendower (par 72) di City of Ekurhuleni. Il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/151: GLI AZZURRI ALLA QUALIFICAZIONE PER IL TOUR ASIATICO

Alle Hawaii via al Pga: nel torneo dei campioni comanda Justin Thomas


Due interessanti manifestazioni in questi giorni, alle Hawaii e in Tailandia: mentre la PGA americana dà il via al torneo riservato ai vincitori della scorsa stagione che segna anche l’inizio del Tour statunitense, gli azzurri Alessandro Tadini (piemontese) e Aron Zemmer (ventiseienne...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/150: IL BILANCIO AZZURRO DI UN ANNO SUI GREEN

Francesco Molinari ancora troppo solo e 4 nuove proette nel Tour


TREVISO - Ha ricevuto pennellate di azzurro da parte dei nostri giocatori, il mondo del professionismo nel 2016; si sono registrati ottimi risultati: di spicco, al consuntivo dell’annata, il trionfo di Francesco Molinari nel 73° Open d’Italia. Altrettanto bene si può dire per...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

19 anni, 2.04, in prestito da Milano sino alla fine della stagione

GIOIELLINO DI RINFORZO PER TVB: ECCO ANDREA LA TORRE

Giocatore versatile, pu˛ coprire ogni ruolo di esterno


TREVISO - Nuovo acquisto per Treviso Basket: si chiama Andrea La Torre, 19 anni, nato a Viterbo il 14 giugno '97, un esterno dalla taglia fisica importante, alto 204 cm, puo' giocare in tutti e tre i ruoli del "back court". E' un prodotto dell'inesauribile vivaio romano della Stella Azzurra, con cui è stato tesserato fino al 2015. Ha giocato una parte di stagione 2014/15 a Veroli in A2 Gold (con un high di 18 punti), poi pero' la società laziale chiuse i battenti dopo pochi mesi (13 partite) e Andrea torno' a casa. Nazionale giovanile in tutte le categorie (ha giocato gli Europei U16 e ai Mondiali U17), il suo cartellino nel 2015 è stato acquisito dall' EA7 Milano, che lo scorso anno l'ha girato in prestito a Biella in A2 dove lo scorso anno ha assaggiato per la prima volta i parquet dei "pro".
Si tratta di uno dei prospetti più interessanti del basket italiano, se si pensa che nel 2014 fu MVP a Roma nell' Adidas Next Generation Tournament con le big europee a livello giovanile. E' anche lui, come gli altri "teens" trevigiani Moretti e DeZardo, un figlio d'arte: hanno giocato a basket ai massimi loivelli sia il papà Gianluca (Trieste e Arese in A1) che lo zio Massimo (Napoli, Verona, Avellino), Nel 2012 ha ottenuto il suo primo riconoscimento individuale: miglior giovane per valutazione del Trofeo delle Regioni organizzato in Lombardia. Poi un continua escalation di soddisfazioni, nazionali e internazionali: tra i principali protagonisti alle recenti edizioni delle finali nazionali giovanili FIP, nel 2013 La Torre ha partecipato a Barcellona alla tappa europea del Jordan Brand Classic, evento annuale dedicato ai migliori giocatori Under 17 del pianeta, nella quale si è messo in luce tanto da aggiudicarsi il pass per l'All Star Game di Brooklyn, contro la selezione USA e sotto gli occhi del grande Michael Jordan (al Barclays Center, in 22 minuti di gioco, Andrea ha realizzato 10 punti e 5 rimbalzi).

Nel 2014 è stato MVP dell'Adidas Next Generation Tournament – Città di Roma, torneo giovanile per Club riservato alle formazioni maschili Under 18, che ha visto la Stella Azzurra conquistare l'accesso alle Final Four di Madrid. Inoltre l'anno scorso è stato inserito da NBA e FIBA nell'elenco dei 39 giovani atleti provenienti da 23 nazioni per il primo Basketball without Borders Global Camp in programma a New York.