Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e università coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

19 anni, 2.04, in prestito da Milano sino alla fine della stagione

GIOIELLINO DI RINFORZO PER TVB: ECCO ANDREA LA TORRE

Giocatore versatile, può coprire ogni ruolo di esterno


TREVISO - Nuovo acquisto per Treviso Basket: si chiama Andrea La Torre, 19 anni, nato a Viterbo il 14 giugno '97, un esterno dalla taglia fisica importante, alto 204 cm, puo' giocare in tutti e tre i ruoli del "back court". E' un prodotto dell'inesauribile vivaio romano della Stella Azzurra, con cui è stato tesserato fino al 2015. Ha giocato una parte di stagione 2014/15 a Veroli in A2 Gold (con un high di 18 punti), poi pero' la società laziale chiuse i battenti dopo pochi mesi (13 partite) e Andrea torno' a casa. Nazionale giovanile in tutte le categorie (ha giocato gli Europei U16 e ai Mondiali U17), il suo cartellino nel 2015 è stato acquisito dall' EA7 Milano, che lo scorso anno l'ha girato in prestito a Biella in A2 dove lo scorso anno ha assaggiato per la prima volta i parquet dei "pro".
Si tratta di uno dei prospetti più interessanti del basket italiano, se si pensa che nel 2014 fu MVP a Roma nell' Adidas Next Generation Tournament con le big europee a livello giovanile. E' anche lui, come gli altri "teens" trevigiani Moretti e DeZardo, un figlio d'arte: hanno giocato a basket ai massimi loivelli sia il papà Gianluca (Trieste e Arese in A1) che lo zio Massimo (Napoli, Verona, Avellino), Nel 2012 ha ottenuto il suo primo riconoscimento individuale: miglior giovane per valutazione del Trofeo delle Regioni organizzato in Lombardia. Poi un continua escalation di soddisfazioni, nazionali e internazionali: tra i principali protagonisti alle recenti edizioni delle finali nazionali giovanili FIP, nel 2013 La Torre ha partecipato a Barcellona alla tappa europea del Jordan Brand Classic, evento annuale dedicato ai migliori giocatori Under 17 del pianeta, nella quale si è messo in luce tanto da aggiudicarsi il pass per l'All Star Game di Brooklyn, contro la selezione USA e sotto gli occhi del grande Michael Jordan (al Barclays Center, in 22 minuti di gioco, Andrea ha realizzato 10 punti e 5 rimbalzi).

Nel 2014 è stato MVP dell'Adidas Next Generation Tournament – Città di Roma, torneo giovanile per Club riservato alle formazioni maschili Under 18, che ha visto la Stella Azzurra conquistare l'accesso alle Final Four di Madrid. Inoltre l'anno scorso è stato inserito da NBA e FIBA nell'elenco dei 39 giovani atleti provenienti da 23 nazioni per il primo Basketball without Borders Global Camp in programma a New York.