Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/152: IN SUDAFRICA, EDO MOLINARI TRA I PROTAGONISTI

Nella tappa "australe" dell'European Tour si impone l'inglese Storm


Edoardo Molinari, Nino Bertasio e il dilettante romano Philip Geerts, sono gli azzurri impegnati nel torneo BMW South African Open dell’European Tour, combinato con il Sunshine Tour, in atto dal 12 al 15 gennaio. Il Campo di gioco è il Glendower (par 72) di City of Ekurhuleni. Il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/151: GLI AZZURRI ALLA QUALIFICAZIONE PER IL TOUR ASIATICO

Alle Hawaii via al Pga: nel torneo dei campioni comanda Justin Thomas


Due interessanti manifestazioni in questi giorni, alle Hawaii e in Tailandia: mentre la PGA americana dà il via al torneo riservato ai vincitori della scorsa stagione che segna anche l’inizio del Tour statunitense, gli azzurri Alessandro Tadini (piemontese) e Aron Zemmer (ventiseienne...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/150: IL BILANCIO AZZURRO DI UN ANNO SUI GREEN

Francesco Molinari ancora troppo solo e 4 nuove proette nel Tour


TREVISO - Ha ricevuto pennellate di azzurro da parte dei nostri giocatori, il mondo del professionismo nel 2016; si sono registrati ottimi risultati: di spicco, al consuntivo dell’annata, il trionfo di Francesco Molinari nel 73° Open d’Italia. Altrettanto bene si può dire per...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Alla base ci sarebbero divergenze sulla fusione con BpV

ANSELMI SI DIMETTE DA PRESIDENTE DI VENETO BANCA

Il banchiere resterÓ nel cda del gruppo montebellunese


MONTEBELLUNA - Dopo tre mesi, Beniamino Anselmi si è dimesso dalla carica di presidente di Veneto Banca, con effetto immediato. Assume le sue funzioni, come da statuto il vicepresidente Maurizio Lauri, in attesa di una nuova nomina. Anselmi, che era stato nominato al termine dell'assemblea dell'8 agosto scorso, ha rimesso anche l'incarico di consigliere di amministrazione della controllata torinese Bim. Rimarrà comunque nel cda del gruppo montebellunese. Secondo la nota diffusa in serata dall'istituto "la scelta è stata orientata dall’obiettivo di dedicare un maggiore e costante presidio dell’area Information & Communication Technology, ambito strategico che lo vede già impegnato, quale Consigliere di Amministrazione, nella società consortile informatica SEC Servizi di Padova in vista delle sinergie da sviluppare con la Banca Popolare di Vicenza".
Le indiscrezioni degli ultimi giorni, tuttavia, avevano evidenziato un dissidio con Gianni Mion, ex manager Benetton ed ora al vertice di bpV, fautore di una aggregazione tra le due ex popolari venete in tempi rapidi, mentre il banchiere piacentino era più prudente. La minaccia di Mion di andarsene, ha spinto l'azionista di maggioranza Fondo Atlante a schierarsi per un'acellerazione del progetto.