Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/227: JUSTIN THOMAS SENZA RIVALI AL BRIDGESTONE INVITATIONAL

Il terzo evento del circuito World Golf Championship


AKRON (USA) - È Francesco Molinari a godere il favore degli spettatori. Lo divide con il leader mondiale Dustin Johnson, che di WGC ne ha già conquistati cinque. Anche Tiger Woods, riemerso grazie alla bella prestazione nell’Open Championship, è atteso con...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/226: UN BEL COMPLEANNO FESTEGGIATO SUL FAIRWAY

Torneo e party in onore di Luigino Conti, patron di Ca' della Nave


MARTELLAGO - Una Louisiana a due, per festeggiare il genetliaco di Luigino Conti, direttore del Club Cà della Nave, persona che sa farsi benvolere.Luigino, che ormai da tre anni ha assunto la dirigenza del Circolo trovando nel suo cammino un mare di difficoltà, è riuscito a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/225: CON L'ACI SI GIOCA NEL BOSCO DELLA SERENISSIMA

Al Golf Cansiglio il torneo promosso dall'Automobile Club


TAMBRE D'ALPAGO - L’Automobile Club d’Italia ha cura dei propri soci: al di là del suo compito d’istituto su tutto quanto è attinente all’automobile, mette a loro disposizione un Campionato italiano di Golf, che gira da aprile ad agosto, su 28 tra i...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Alla base ci sarebbero divergenze sulla fusione con BpV

ANSELMI SI DIMETTE DA PRESIDENTE DI VENETO BANCA

Il banchiere resterà nel cda del gruppo montebellunese


MONTEBELLUNA - Dopo tre mesi, Beniamino Anselmi si è dimesso dalla carica di presidente di Veneto Banca, con effetto immediato. Assume le sue funzioni, come da statuto il vicepresidente Maurizio Lauri, in attesa di una nuova nomina. Anselmi, che era stato nominato al termine dell'assemblea dell'8 agosto scorso, ha rimesso anche l'incarico di consigliere di amministrazione della controllata torinese Bim. Rimarrà comunque nel cda del gruppo montebellunese. Secondo la nota diffusa in serata dall'istituto "la scelta è stata orientata dall’obiettivo di dedicare un maggiore e costante presidio dell’area Information & Communication Technology, ambito strategico che lo vede già impegnato, quale Consigliere di Amministrazione, nella società consortile informatica SEC Servizi di Padova in vista delle sinergie da sviluppare con la Banca Popolare di Vicenza".
Le indiscrezioni degli ultimi giorni, tuttavia, avevano evidenziato un dissidio con Gianni Mion, ex manager Benetton ed ora al vertice di bpV, fautore di una aggregazione tra le due ex popolari venete in tempi rapidi, mentre il banchiere piacentino era più prudente. La minaccia di Mion di andarsene, ha spinto l'azionista di maggioranza Fondo Atlante a schierarsi per un'acellerazione del progetto.