Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/173: U.S. OPEN TRA SORPRESE E MONTEPREMI RECORD

Vince Brooks Koepka, dopo un'ecatombe di big


ERIN (USA) - È partito il 15 giugno dal Wisconsin, il secondo major della stagione, il più importante, l’US Open. Si è giocato sul tracciato dell’“Erin Hills”, un campo straordinario, e un ricchissimo montepremi, 12 milioni di dollari, il più alto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/172: RENATO PARATORE NUOVA STELLA DEL GOLF ITALIANO

Il ventenne coglie il successo al Nordea Masters.


BARSEBACK - Una nuova stella si è affacciata sul firmamento del Golf italiano. Si chiama Renato Paratore; è romano, ventenne, ma ha ormai testimoniato grande talento, e un’incredibile maturità. Incisivo e determinato come un vero Campione, ha colto il successo di questa...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/171: IL TORNEO AIGG ARRIVA IN VENETO

Settima e ottava tappa a Ca' della Nave e al Montecchia


MARTELLAGO/SELVAZZANO DENTRO - Dopo i Campi romani, dopo la Felsinea, dopo la Toscana, toccava al Veneto ospitare, l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti, nel suo tour nazionale. Lo ha fatto accogliendo nei suoi bei Campi i giornalisti, all’avvio nel “girone di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Soluzione varata da Comune e Contarina per il decoro del centro

BASTA BIDONI DAVANTI AI NEGOZI, ECCO GLI ECOPUNTI

Mini-isole per gli esercizi che non hanno spazio all'interno


TREVISO - Mini isole ecologiche per i contenitori dei rifiuti dei negozi. Evitando così che vengano lasciati alla rinfusa davanti agli esercizi. Obiettivo tutelare il decoro urbano e offrire l'immagine di una città più ordinata. La soluzione è emersa durante un incotro tra l'assessore alle attività produttive del Comune di Treviso Paolo Camolei, i tecnici di Contarina e oggi alcuni commercianti le cui attività si trovano in aree di pregio del centro storico di Treviso. Costoro, a causa dei ridotti spazi interni a disposizione, tengono i contenitori per la raccolta differenziata sempre esposti su suolo pubblico.
Per dare una risposta al problema, Comune e Contarina hanno studiato una serie di misure: da un lato il potenziamento delle frequenze di raccolta e dall'altro un mascheramento dei contenitori, denominato EcoPunto. Si tratta di una struttura chiusa dove poter tenere i bidoni che ben si integra con il contesto urbano, limitando l’impatto visivo. Le strutture possono essere utilizzate sia per esporre i contenitori nel solo giorno di raccolta (in questo caso i bidoni vengono posizionati all’interno dell’EcoPunto e dopo lo svuotamento vengono ritirati dalle utenze su spazi privati) sia in maniera permanente. L’operatore li preleveterà e li svuoterà nel giorno previsto.
Tutte le strutture hanno una chiusura a chiave per garantire l’accesso esclusivamente agli utenti e all’operatore per la raccolta rifiuti. I primi EcoPunti potrebbero essere posizionati nelle aree più centrali della città, come le arcate di Palazzo dei Trecento o Piazzetta Monte di Pietà.
"Treviso sta conoscendo una stagione di grande crescita e di grande rinnovamento - ha dichiarato l'assessore alla crescita e allo sviluppo del Comune di Treviso Paolo Camolei - Già negli anni scorsi, con gli eventi stagionali e grazie ai Festival, la città è tornata ad essere meta per molti. Oggi, con l'arrivo delle grandi esposizioni, gli arrivi di turisti e visitatori sono cresciuti in maniera esponenziale. Compito di tutti è di offrire l'accoglienza migliore e mostrare il vero volto della nostra città che, oltre che pulita, è anche bella e ordinata. Perché ciò sia possibile è necessario che tutti facciano la propria parte. Siamo tutti chiamati a collaborare a questa rinascita. In questa direzione va la proposta del Comune e di Contarina ai commercianti le cui attività si trovano in alcune delle aree più belle e significative del centro storico. Li abbiamo voluti incontrare di persona per dare una risposta che sia davvero efficace, in linea con le esigenze di tutti".