Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/165: TWENTY DOUBLE CUP, LA RYDER VENETA

Tra sport e goliardia, i "Rossi" si aggiudicano la seconda edizione della gara


VENEZIA - Una competizione speciale, festosa, trascinante! Due gruppi di amici, abituati a sfottersi goliardicamente quando giocano a Golf, dopo una partita a Jesolo lo scorso anno, hanno avuto l’idea di provar a cimentarsi in gara a squadre, al fine che le rispettive derisioni trovassero...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/164: THE MASTERS , SERGIO GARCIA È IL MIGLIORE DEI "MAESTRI"

Nel prestigioso major di Augusta, primo trionfo dello spagnolo


AUGUSTA (USA) - Siamo al primo dei quattro tornei stagionali di maggior spicco nella stagione golfistica maschile: i 4 Majors. Il Masters è torneo dal fascino antico, il più rilevante; dal 6 al 9 aprile se ne gioca l’edizione 81, sulle consuete 72 buche. È infatti l'unico...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/163: IL CHALLENGE AIGG DIAVOLINA 2017 PRENDE IL VIA DAL MARCO SIMONE

L'ospitalità di Laura Biagiotti e della figlia Lavinia per l'esordio del circuito dei giornalisti golfisti


ROMA - Come ogni anno, ha tappe importanti il challenge AIGG Diavolina. Questa laziale ne è il debutto, nella consueta due giorni romana, sicuramente considerevole. Oggi siamo al “Marco Simone” a Roma, proseguirà domani al “Terre dei Consoli” nel viterbese, per successivamente far tappa al “Bologna” e a “Le Fonti” in Emilia Romagna, a “Punta Ala” e “Terme di Saturnia” in Toscana, a “Cà della Nave” e “Montecchia” in Veneto, al “Colline del Gavi” e “Villa Carolina” in Piemonte, e a “Bergamo” e “Villa d’Este” in Lombardia. Oltre a questo giro d’Italia, c’è l’Alpen Cup in tre tappe nei GC di Asiago,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Vero oggetto di culto, è tirato in un milione e 300mila copie

I SIMBOLI DEI CARABINIERI NEL CALENDARIO 2017

Presentata anche a Treviso la storica pubblicazione dell'Arma


TREVISO - Dalla carabina – da cui traggono il nome – al pennacchio, dalla fiamma alla banda rossa, dal copricapo delle origini, la lucerna, alle “app” che rappresentano i vari e nuovi servizi. E' dedicato ai simboli dell'Arma il calendario storico dei Carabinieri 2017. Nata nel 1928 e edita ininterrottamente, tranne la parentesi del secondo dopoguerra dal 1945 al 1949, la pubblicazione ha accompagnato l'evolversi della Benemerita, ma, più in generale, dell'intera società italiana. Ed è diventata ormai un vero oggetto di culto, amato e ricercato, non solo dagli appartenenti al corpo. Tirata in un milione e 300mila copie, di cui diecimila in lingua straniera (inglese, francese, spagnolo, tedesco ed arabo), l'edizione per il nuovo anno è stata presentata anche a Treviso. “Il nostro calendario è presente in moltissimi uffici, pubblici e privati, e in moltissime case – sottolinea il comandante provinciale Gaetano Vitucci – a testimonianza dell'affetto verso l'Arma, ma anche del fatto che in quasi ogni famiglia c'è un carabiniere”.
I mesi del 2017 sono illustrati attraverso i principali elementi identificativi dell'Arma e, ognuno, con uno stile grafico diverso, a partire dal 1814, anno di fondazione dei Carabinieri, fino ad un segno molto contemporaneo.
In contemporanea è stata presentata anche la nuova edizione dell'agenda, con una veste completamente rinnovata ed un inserto dedicato alla “Musica dell'Arma”, con un dettagliato excursus sulla mitica Banda dei Carabinieri e sulle varie fanfare. Appositi QR code, se inquadrati con smartphone o tablet, permetteranno di accedere a vari contenuti sul sito internet e sui profili social dell'istituzione, compresa una sezione speciale in cui è possibile ascoltare una selezione di brani dal repertorio delle formazioni musicali inserite nell'Arma.

Galleria fotograficaGalleria fotografica