Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/146: ARBITRI, GARA E SUMMIT A MODENA

Il resoconto dell'incontro annuale dell'Aiag


MODENA - L’ Associazione Italiana Arbitri Golf, che annovera 171 arbitri italiani, tra i quali il sottoscritto, tutti gli anni promuove un incontro tra i soci in un Campo da Golf, con l’intento di far chiarezza su qualcosa di particolare emerso nella stagione. Puntualizzare,e...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/145: ALLA DANIMARCA LA COPPA DEL MONDO

Sesta la coppia azzurra Molinari - Manassero


MELBOURNE - Completate le tappe dell’European Tour 2016, c’è ora (24-27 novembre), la 58esima edizione della Coppa del Mondo, la ISPS Handa World of Golf. Un grande torneo, completamente diverso da quelli abituali, una gara di coppia. Si gioca al Kingston Heath GC - PAR 72 di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/144: A DUBAI IL DP WORLD TOUR CHAMPIONSHIP

Vince l'inglese Fitspatrick, ad Henrik Stenson la Race to Dubai


DUBAI - Avevamo lasciato i nostri azzurri sull’European Tour al termine del Turkish Airlines Open, con la speranza che Manassero e Paratore conquistassero in Sud Africa la carta per giocare a Dubai. Paratore ce l’ha fatta, e son contento. Manassero no, e mi dispiace. Restano quindi a...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Sabato 12 novembre appuntamento nel suggestivo auditorium di Santa Caterina

VIVAVOCE FESTIVAL, SECONDO APPUNTAMENTO CON LE NINIWE

La formazione tedesca presenta sonorità che fondono classica e jazz


TREVISO - Secondo appuntamento per Vivavoce International a Cappella Festival. Sabato 12 novembre ospiti dell’Auditorium di Santa Caterina saranno le tedesche Niniwe.

Il successo di questo quartetto tutto al femminile inizia nel 2002, in occasione della cerimonia di premiazione del JazznachwuchsStipendium, premio per i migliori talenti jazz che si tiene a Lipsia. Da allora il quartetto si è esibito con successo per tutta Europa in numerosi Festival, suscitando sensazionali favori di pubblico e critica per i loro fantasiosi arrangiamenti.
Un suono ricercato che le colloca a metà strada tra la musica jazz e classica, con armonie d’avanguardia e ritmi inusuali, profondità, groove ed elementi di improvvisazione che superano le distinzioni tra i generi.