Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/203: GARY WOODLAND ╚ IL RE DEL PHOENIX OPEN

Vittoria allo spareggio, tra invasioni di campo e commoventi dediche


SCOTTSDALE (ARIZONA - USA) - dall’1 al 4 febbraio. È sul percorso del TPC, la sfida Waste Management Phoenix, l’Open supportato dalla Gestione dei Rifiuti, che, strano a dirsi, nell'economia dell'Arizona vale 389 milioni di dollari. Il montepremi è di 6.900.000 dollari,...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/202: AL FARMERS INSURANCE ╚ IL GIORNO DI JASON DAY

Nel torneo al Torrey Pines si rivede anche il vero Tiger Woods


In California, nei due percorsi del Golf Torrey Pines, entrambi Par 72, si è giocato dal 25 al 28 gennaio, l’Open sostenuto dalla potente “Assicurazione Agricoltori” americana, con montepremi di 6.900.000 dollari, 1.200.000 dei quali, destinati al vincitore. Il Torrey...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/17: GARDAGOLF COUNTRY CLUB

Sulle colline attorno al lago si disputerÓ l'Open d'Italia


SOIANO DEL LAGO - È recente la notizia che l’Open d’Italia 2018 è stato assegnato a Gardagolf; andiamo ora a vedere dal vicino questo Club, la cui scelta è stata apprezzata dal gotha dirigenziale dell’European Tour.Di progetto squisitamente inglese (Cotton,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Nascondeva le dosi tra i vestiti nella sua casa di S. DonÓ

COCAINA TRA LE CAMICIE, COLOMBIANO NEI GUAI

Trentenne cameriere a Treviso arrestato dalla Mobile


SAN DONA' - Nascondeva la cocaina tra le camicie. Un 30enne colombiano è stato arrestato dalla Polizia di Treviso. L'uomo, residente a San Donà, dopo aver vissuto nella Marca, nei giorni scorsi si è presentato negli uffici della Questura di Venezia, per richiedere il passaporto. Di recente, infatti ha ottenuto la cittadinanza italiana per matrimonio, avendo sposato una donna italiana, a sua volta di origini latino-americane. Il 30enne – a suo dire di professione cameriere - era già noto alle forze dell'ordine, per far parte del gruppo di connazionale che frequentano un locale in viale della Repubblica, dove in passato sono già state effettuate operazioni antidroga. Proprio le segnalazioni a suo carico emerse con un controllo a suo carico hanno insospettito i poliziotti veneziani, che hanno così avvertito i colleghi trevigiani. Gli agenti della Mobile, guidati da Claudio Di Paola, hanno così deciso di effettuare una perquisizione nell'abitazione del colombiano. E nell'armadio in camera da letto, tra i vestiti sono stati trovati 7,2 grammi di polvere bianca, suddivisa in dosi, oltre al cellophane per confezionare gli involucri e a 5.350 euro in contanti. Per il 30enne sono scattate le manette.