Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/147: NUOVE TECNOLOGIE, DIVERTIMENTO E SOLIDARIETÀ

Due gare speciali con Bags4dream, Fuorilimite e Par 108


MARTELLAGO - Di questi tempi, freddi e umidi, non si avverte un grosso stimolo a partecipare ad una gara di Golf, salvo che l’attrazione non sia generata dalla simpatia degli ospiti. Ecco, le persone e l’armonia tra quest’insieme di associazioni, dedite a far beneficenza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/146: ARBITRI, GARA E SUMMIT A MODENA

Il resoconto dell'incontro annuale dell'Aiag


MODENA - L’ Associazione Italiana Arbitri Golf, che annovera 171 arbitri italiani, tra i quali il sottoscritto, tutti gli anni...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/145: ALLA DANIMARCA LA COPPA DEL MONDO

Sesta la coppia azzurra Molinari - Manassero


MELBOURNE - Completate le tappe dell’European Tour 2016, c’è ora (24-27 novembre), la 58esima edizione della Coppa del Mondo, la ISPS Handa World of Golf. Un grande torneo, completamente diverso da quelli abituali, una gara di coppia. Si gioca al Kingston Heath GC - PAR 72 di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Montebelluna, arrestato alla consegna della tangente

"VUOI ESSERE ASSUNTO? DEVI DARMI MILLE EURO"

Addetto di un'azienda ricatta operaio in prova


MONTEBELLUNA - “Vuoi essere assunto? Devi darmi mille euro”. E' in sostanza questo il ricatto a cui un 28enne di Montebelluna ha sottoposto un collega. Per questo è stato arrestato dai Carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile montebellunese.
Il 28enne, addetto alla formazione del personale in una nota azienda della zona, ha iniziato a pressare un giovane operaio, che stava ultimando un periodo di prova nella ditta: sfruttando la necessità di quest'ultimo di essere confermato in pianta stabile, l'impiegato ha cominciato a chiedergli denaro ed è arrivato persino a minacciarlo. Peraltro, il ricattatore, in realtà, non aveva alcun reale potere di influire sui vertici dell'azienda per far ottenere o meno un contratto a tempo indeterminato all'operaio. Dopo l'ennesima richiesta di soldi, i due, venerdì scorso, si sono incontrati nel piazzale davanti ad una pizzeria di Montebelluna: qui la vittima ha consegnato al 28enne 450 euro, prima tranche di una “tangente” da mille euro. All'appuntamento, però, erano presenti anche i militari dell'Arma, che hanno colto in flagrante l'estorsore e recuperato la somma, subito riconsegnata al legittimo proprietario.
Il 28enne è stato messo agli arresti domiciliari, misura convertita dal Gip in obbligo di dimora nel Comune di Montebelluna e contestuale divieto di accesso all’azienda in cui lavorava.