Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/239: DAGLI USA LA NUOVA PROMESSA AZZURRA

Virginia Elena Carta vince il Landfall Traditional


La giovane italiana Virginia Elena Carta trionfa nel Landfall Traditional, prestigioso torneo del campionato universitario americano.  È il 30° successo azzurro in campo internazionale: nuovo record in una stagione. Conosco Virginia, son passati molti anni da quando ebbi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/238: IL CAMPIONATO ITALIANO DI DOPPIO DELL'AIGG

Al club Cherv˛ il torneo intitolato a Paolo Dal Fior


SIRMIONE - Concluso il Challenge AIGG che ci ha portato a giocare sui più bei Campi d’Italia, e insabbiata la Coppa delle Nazioni dall’esito meno brillante per la squadra dell’Italia (sesto posto), vinta dalla Germania a Villa Carolina, era ora la volta del Campionato...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/237: L'OPEN D'ITALIA DEI CAMPIONI PARALIMPICI

Lo svedese Joakim Bj÷rkman si conferma imbattibile


CREMA - Sotto l’egida di EDGA (European Disabled Golf Association), si è giocata a Crema la 18esima edizione del torneo italiano per giocatori disabili, aperta a tutte le tipologie di disabilità. Il torneo, appena concluso, si è giocato sulla distanza di trentasei buche,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Organizzato sabato dal reparto dell'ospedale di Conegliano

OLTRE 200 SPECIALISTI DI UROLOGIA A CONFRONTO A TARZO

Primo convegno in Veneto su novitÓ diagnostiche e manageriali


TARZO -  Oltre duecento medici, la maggior parte specialisti del settore e docenti universitari, provenienti da tutta Italia, si confronteranno sabato 19 novembre, nella sala convegni della Banca Prealpi di Tarzo per portare le loro esperienze e le loro idee sul nuovo progetto del PDTA (percorso diagnostico terapeutico assistenziale) prendendo proprio come riferimento l’urologia di Conegliano, la quale da diverso tempo sta seguendo questo progetto con ottimi risultati. Il convegno dal titolo: "L'urologia tra clinica e managerialità nella nuova organizzazione sanitaria - Update sulle neoplasie uroteliali" sarà il primo su questo tema a livello nazionale organizzato nel Veneto. Come hanno confermato sia il primario dell’urologia di Conegliano Valerio Salvatore organizzatore del convegno, che da 25 anni dirige il reparto coneglianese, con al suo attivo miglia di interventi, sia il direttore medico Michelangelo Salemi: Con questa nuova iniziativa, quando ad un paziente viene diagnosticato un carcinoma prostatico, entra in un circuito virtuoso e viene seguito subito da una equipe di specialisti dal giorno della scoperta del tumore, fino alla sua completa guarigione, comprese le successive visite di controllo. Il secondo tema sono gli indicatori di performance, cioè controllare non solo le prestazioni sanitarie e gli esiti finali, ma anche i risultati in termini di qualità, efficienza, benessere per il paziente e le risorse umane impiegate. Un altro punto a favore per l’urologia di Conegliano è quello che: i chirurghi operano in laparoscopia, un nuovo metodo che permette un recupero del paziente molto più veloce ed una guarigione perfetta. Come tiene a sottolineare il Direttore Medico Michelangelo Salemi, Il primario d’urologia Valerio Salvatore da oltre una anno, sta facendo anche scuola all’interno del suo reparto di Conegliano, con l’intento di far crescere un bel gruppo di giovani non solo medici chirurghi, ma anche ricercatori, ed infermieri, in modo d’avere tra non molto un’eccellenza in questo settore che non avrà sicuramente rivali non solo nel Veneto, ma forse anche in Italia.
Diego Berti