Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e universitÓ coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Brutta gara di Treviso a Casalecchio, in troppi sottotono

CAFF╚ AMARO PER TVB, LA VIRTUS SI IMPONE 63-55

Da -18 a -6 nel quarto tempo, poi 7-0 bolognese


BOLOGNA - Niente da fare per la De' Longhi a Casalecchio nel big match contro la Segafredo, fallito il tentativo di appaiare in testa alla classifica Roseto, che Treviso domenica andrà a visitare. Una prestazione opaca, spenta, una squadra irriconoscibile rispetto a quella vista tre giorni prima contro Ferrara. Oltre ai meriti di una Virtus buona solo in difesa, bisogna dire che TVB ha sprecato l'impossibile (19 perse) ed ha avuto troppi giocatori in serata storta, primi fra tutti i due americani. L'unico sprazzo, dopo aver toccato anche il -18 nel terzo quarto, è arrivato ad inizio di secondo grazie a Saccaggi ed Ancellotti (-6) ma tutto è finito lì con un 7-0 bolognese che in sostanza ha chiuso la partita.
(foto Roberto Serra)


SEGAFREDO BOLOGNA-DE’ LONGHI TREVISO 63-55 (13-12, 34-31, 46-34)
SEGAFREDO Spissu 5 (0/1, 1/6; 3 r.), Umeh 12 (3/6, 2/8; 4 r.), Rosselli 7 (1/4, 1/4; 6 r.), Lawson 22 (6/9, 2/4; 7 r.), Michelori 3 (5 r.), Oxilia 7 (2/3, 1/2; 1 r.), Spizzichini (0/2 da tre; 2 r.), Ndoja ne, Petrovic 2 (1/1, 0/3), Pajola (0/2), Penna 5 (1/1, 1/4; 3 r.). All. Ramagli
DE’ LONGHI Fantinelli 4 (2/5; 5 r.), Saccaggi 6 (0/1, 2/6; 3 r.), Moretti 12 (3/7, 1/4; 3 r.), Rinaldi 2 (0/2; 4 r.), Perry 12 (2/4, 1/1; 6 r.), Malbasa, Barbante ne, DeCosey 5 (2/5, 0/1; 3 r.), La Torre 3 (1/1, 0/1; 2 r.), Ancellotti 11 (3/5, 1/2; 4 r.), Poser ne, Marini ne. All. Pillastrini.
ARBITRI: Perciavalle-Giovannetti-Pierantozzi
NOTE T.l. Segafredo 11/12, De’ Longhi 14/15. Segafredo: a due: 14/27, da tre 8/33, 34 rimbalzi, 10 perse, 10 recuperate, 17 assist. De’ Longhi: da due 13/31, da tre 5/15, 34 rimbalzi, 19 perse, 11 recuperate, 11 assist. Spettatori 3500.

LA CLASSIFICA:

Roseto 12, V. Bologna, Treviso e Piacenza 10, Ravenna, Ferrara e F. Bologna 8, Trieste, Udine, Jesi, Verona, Mantova e Forlì 6, Imola e Chieti 4, Recanati 2.