Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/165: TWENTY DOUBLE CUP, LA RYDER VENETA

Tra sport e goliardia, i "Rossi" si aggiudicano la seconda edizione della gara


VENEZIA - Una competizione speciale, festosa, trascinante! Due gruppi di amici, abituati a sfottersi goliardicamente quando giocano a Golf, dopo una partita a Jesolo lo scorso anno, hanno avuto l’idea di provar a cimentarsi in gara a squadre, al fine che le rispettive derisioni trovassero...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/164: THE MASTERS , SERGIO GARCIA ╚ IL MIGLIORE DEI "MAESTRI"

Nel prestigioso major di Augusta, primo trionfo dello spagnolo


AUGUSTA (USA) - Siamo al primo dei quattro tornei stagionali di maggior spicco nella stagione golfistica maschile: i 4 Majors. Il Masters è torneo dal fascino antico, il più rilevante; dal 6 al 9 aprile se ne gioca l’edizione 81, sulle consuete 72 buche. È infatti l'unico...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/163: IL CHALLENGE AIGG DIAVOLINA 2017 PRENDE IL VIA DAL MARCO SIMONE

L'ospitalitÓ di Laura Biagiotti e della figlia Lavinia per l'esordio del circuito dei giornalisti golfisti


ROMA - Come ogni anno, ha tappe importanti il challenge AIGG Diavolina. Questa laziale ne è il debutto, nella consueta due giorni romana, sicuramente considerevole. Oggi siamo al “Marco Simone” a Roma, proseguirà domani al “Terre dei Consoli” nel viterbese, per successivamente far tappa al “Bologna” e a “Le Fonti” in Emilia Romagna, a “Punta Ala” e “Terme di Saturnia” in Toscana, a “Cà della Nave” e “Montecchia” in Veneto, al “Colline del Gavi” e “Villa Carolina” in Piemonte, e a “Bergamo” e “Villa d’Este” in Lombardia. Oltre a questo giro d’Italia, c’è l’Alpen Cup in tre tappe nei GC di Asiago,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Nominati anche Cristina De Benetti e Mauro Vagaggini

MOM, GIACOMO COLLADON TORNA COME PRESIDENTE

Lo storico direttore al vertice del nuovo cda


TREVISO - L’Assemblea dei soci MOM - Mobilità di Marca Spa si è riunita stamane nella sala consiliare dell’amministrazione provinciale di Treviso per rinnovare gli organi di gestione. Erano presenti 29 soci su 39, pari ad una rappresentanza del 97,58% delle quote societarie. La votazione si è svolta all’unanimità dei presenti. Il nuovo Consiglio di Amministrazione risulta quindi composto da: Giacomo Colladon (presidente), Cristina De Benetti, Mauro Vagaggini. Ritorna dunque come presidente Giacomo Colladon, storico direttore dell'Actt di Treviso, in cui era entrato nel 1976 e poi alla guida di Mom, dopo aver curato l'operazione di fusione delle varie società di trasporto locale che aveva dato vita alla nuova azienda unica. Il manager, 68 anni, aveva lasciato l'incarico lo scorso 30 giugno, andando in pensione, anche per frizioni con l'allora presidente della Provincia, Leonardo Muraro. Grazie alla sua profonda conoscenza dell'azienda, avrà una sorta di ruolo di ruolo di traghettatore, per compiere alcune operazioni come il trasferimento dell'officina dall'attuale stabile ex Siamic.
Con lui nominata Cristina De Benetti, in rappresentanza del Comune di Treviso, e Mauro Vagaggini, unico riconfermato, espressione dei soci privati.
Il precedente consiglio, presieduto da Giulio Sartor, si era dimesso lo scorso 28 ottobre, in seguito al cambio di governo in Provincia, azionista di maggioranza di Mom.
“Ringrazio il cda uscente per il lavoro svolto e auguro buon lavoro ai nuovi amministratori che si andranno ad insediare – ha commentato il Presidente della Provincia di Treviso, Stefano Marcon – un plauso va poi ai soci giunti a questa nomina attraverso un voto unanime. Si è scelto di affidare la gestione ad un Consiglio di Amministrazione tecnico e di transizione. L’assemblea ha infatti convenuto la permanenza in carica fino all’approvazione del bilancio di esercizio 2017. Ciò consentirà alla nuova amministrazione provinciale i giusti tempi per valutare tutti gli aspetti programmatici relativi al trasporto pubblico locale e ad una azienda strategica per l’erogazione dei servizi alla mobilità”.
L’assemblea ha anche provveduto a deliberare i compensi ai nuovi amministratori. “Per effetto della normativa, che vieta l’erogazione di indennità di funzione ad amministratori collocati in quiescenza – nota infine il Presidente Marcon – abbiamo di fatto deliberato un risparmio di spesa di 28mila euro anno per l’indennità del presidente, restano invariati i compensi per i consiglieri”.