Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e universitą coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Progetto della Cgil per incontrare questi lavoratori

NELLA MARCA DILAGA SEMPRE PIŁ IL RICORSO AI VOUCHER

Nel 2016 utilizzati 3,5 milioni di buoni lavoro


TREVISO - Dilaga il fenomeno voucher nella Marca. Secondo uno studio della Cgil di Treviso, nel 2016, in provincia, sono stati utilizzati circa 3 milioni e mezzo di cosiddetti "buoni lavoro", il doppio di due anni fa. Ad essere pagati con questa formula sono oltre 36mila persone.
Sperimentati proprio nel Trevigiano nel 2008 per regolarizzare gli addetti della vendemmia, denuncia il sindacato, i voucher sono diventati oggi un sistema per disporre di manodopera a basso costo. Non a caso, i settori in cui il ricorso è maggiore, in Veneto, sono turismo, servizi alla persona, commercio. Con diverse conseguenze negative, secondo la Cgil: in primo luogo per i lavoratori, che percepiscono 7,5 euro all'ora, non godono di limitate tutele. Niente ferie, maternità, tredicesima, tfr. Nell'importo totale del buono (costo 10 euro per il lavoratore) è prevista una quota destinata all'Inps, ma è talmente ridotta, spiegano ancora dal sindacato, che per raggiungere il minimo pensionistico, si dovrebbe lavorare fino ad 80 anni. Ma l'abuso di voucher crea anche concorrenza sleale, verso le imprese che utilizzano contratti più consoni.
La Cgil di Treviso lancia un progetto sperimentale per entrare in contatto con i lavoratori a voucher: innanzitutto per tracciare un quadro preciso di questo mondo e poi per raccogliere le loro esigenze, informarli dei loro diritti, sostenerli nell'esercizio delle (poche) tutele disponibili. Previsti anche uno sportello dedicato, assemblee pubbliche ed un questionario ad hoc.

Galleria fotograficaGalleria fotografica