Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/261: IL RITORNO DELLA TIGRE

Tiger Woods trionfa nel Mastersdi Augusta


AUGUSTA - Questo è il primo Major stagionale, il più ambito. Ha luogo nella consueta cornice dell’Augusta National, in Georgia, quel percorso tanto voluto dal mitico campione Bobby Jones. In Campo è presentela crema dei professionisti,i migliori giocatori del mondo, e tra...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/260: WGC, L'╔LITE MONDIALE SI SFIDA IN MATCH PLAY

Vittoria a Kisner, ottimo terzo Francesco Molinari


AUSTIN (TEXAS) - È il secondo dei quattro eventi stagionali del World Golf Championship, le cui gare sono di livello inferiore solo ai major. Il WGC -Dell Technologies Match Play che si gioca in Texas sul percorso dell’Austin CC, è di spessore assoluto: nel field sono stati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/259: AL VIA LA NUOVA STAGIONE DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Come di consueto l'Aigg apre il campionato 2019 al Marco Simone


ROMA - La primavera era già esplosa, quando siamo andati a Roma per l’avvio del tour dei giornalisti golfisti. Alla prima giornata di tappa, però, abbiamo preso la pioggia. Come di consueto, il primo incontro era al Marco Simone Golf & Country Club, alle porte di Roma, che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

In finale anche la Rinocciola di Silea, produttrice di olii cosmetici

BIO E AL RADICCHIO: LA BIRRA TREVIGIANA ╚ DA OSCAR (GREEN)

Paolo Marangon, di Carbonera, vinca il premio di Coldiretti per l'innovazione


TREVISO - Biodinamica, al radicchio e trevigiana. Un mix che ha meritato alla birra di Zolla 14 l'Oscar Green. E', infatti, il trevigiano Paolo Marangon, con la birra bio prodotta nella sua impresa di Carbonera, il vincitore dell'annuale riconoscimento promosso da Coldiretti nazionale, per premiare l'innovazione in agricoltura.
Le premiazioni si sono svolte a Roma, Marangon si è imposto nella categoria "Campagna Amica", una delle cinque sezioni del concorso - tra l'altro la più gettonata - che identifica i progetti dove il rapporto tra produttore e consumatore è esaltato. E' proprio il caso di Zolla 14, azienda di 11 ettari e 5mila alberi, specializzata nelle coltivazioni organiche e biodinamiche. La birra, una "stagionale", prodotta cioè una sola volta all'anno, è realizzata seguendo il percorso del radicchio di Treviso, con il suo rigido disciplinare Igp, ma anche  rispettando nei diversi processi di lavorazione un disciplinare biodinamico, basato sul calendario astronomico.
Zolla 14 produce anche un succo limpido di mela di 7 varietà monocultivar e blend, sempre da agricoltura biodinamica.
A rappresentare la Marca, tra i finalisti della categoria c'era anche Rinocciola, impresa di Silea, della famiglia Serafin, specializzata in olio di nocciola per usi cosmetici. Non può dunque che essere soddisfatto Walter Feltrin, presidente provinciale di Coldiretti: "E’ la vittoria dei giovani imprenditori made in Italy capaci di stupire il mondo, è la vittoria di Campagna Amica, la strategia di Coldiretti che ha accorciato la filiera agricola stipulando un vero patto con i consumatori".