Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/146: ARBITRI, GARA E SUMMIT A MODENA

Il resoconto dell'incontro annuale dell'Aiag


MODENA - L’ Associazione Italiana Arbitri Golf, che annovera 171 arbitri italiani, tra i quali il sottoscritto, tutti gli anni promuove un incontro tra i soci in un Campo da Golf, con l’intento di far chiarezza su qualcosa di particolare emerso nella stagione. Puntualizzare,e...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/145: ALLA DANIMARCA LA COPPA DEL MONDO

Sesta la coppia azzurra Molinari - Manassero


MELBOURNE - Completate le tappe dell’European Tour 2016, c’è ora (24-27 novembre), la 58esima edizione della Coppa del Mondo, la ISPS Handa World of Golf. Un grande torneo, completamente diverso da quelli abituali, una gara di coppia. Si gioca al Kingston Heath GC - PAR 72 di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/144: A DUBAI IL DP WORLD TOUR CHAMPIONSHIP

Vince l'inglese Fitspatrick, ad Henrik Stenson la Race to Dubai


DUBAI - Avevamo lasciato i nostri azzurri sull’European Tour al termine del Turkish Airlines Open, con la speranza che Manassero e Paratore conquistassero in Sud Africa la carta per giocare a Dubai. Paratore ce l’ha fatta, e son contento. Manassero no, e mi dispiace. Restano quindi a...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Iniziativa promossa dal Comune di S. Biagio e da Callis Alta

LA BATTAGLIA DEL SOLSTIZIO RACCONTATA A FUMETTI

Concorso nazionale per avvicinare i più giovani alla storia


SAN BIAGIO DI CALLALTA - Tra il 15 e il 22 giugno del 1918 si svolse la battaglia del Solstizio, detta anche seconda battaglia del Piave. Fu l’ultima grande offensiva sferrata dagli austro-ungarici nel corso della prima guerra mondiale che si risolse per loro in una pesante disfatta. Nel punto in cui gli austriaci raggiunsero la massima avanzata prima della ritirata, ovvero Fagarè, fu edificato l’ossario dei caduti della Grande Guerra. Proprio per ricordare questi storici eventi, l’amministrazione comunale di San Biagio di Callalta ha patrocinato una serie di iniziative, tra cui il Concorso nazionale di fumetti bandito dall’associazione culturale Callis Alta. Il bando di concorso è liberamente scaricabile dal sito www.guerrasulpiave.it
Obiettivo dell’iniziativa è di avvicinare i più giovani al tema della battaglia del Solstizio, chiedendo loro di realizzare una storia a fumetti completa. E’ consentito qualsiasi stile: dal disegno a mano alla computer grafica. Essa dovrà far riferimento ad alcuni episodi bellici specifici, al territorio coinvolto, in particolare al fiume Piave, raccontando le storie di civili o di soldati, sia italiani che austroungarici, anche storie di amore e passione o vicende che ricordino le gesta di personaggi militari, politici e religiosi dell’epoca. Sono ammessi racconti di fantasia sempre inerenti alla battaglia. 
Due le categorie di partecipanti ammesse: junior (12-18 anni) e senior (da 18 anni in su). Il termine per la presentazione dei fumetti è fissato alle ore 12 del 4 luglio 2017. I lavori pervenuti saranno valutati da un’apposita commissione di cui fa parte, in rappresentanza del Comune, il capogruppo Luca Moretto, che aggiudicherà i premi: mille euro al primo classificato di ciascuna categoria.
“Abbiamo aderito con piacere alla proposta dell’associazione Callis Alta – spiega l’assessore alla Cultura, Martina Cancian – perché riteniamo che sia un modo efficace per coinvolgere i giovani nella conoscenza della storia di questi tragici avvenimenti che hanno segnato la storia del nostro Paese, e in particolare del territorio bagnato dal fiume Piave. Ci auguriamo che il concorso possa avere un ampio successo”.
“Come Associazione Callis Alta – ossserva il presidente Antonio Biasi – siamo orgogliosi di avviare questo Concorso nazionale di fumetti nell’ambito delle iniziative che celebrano i 100 anni della Grande Guerra. Abbiamo ottenuto il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Oggi, attraverso questa iniziativa particolare, vogliamo ricordare i nostri bisnonni che con i loro sacrifici hanno dato lustro all’Italia. Ci attendiamo un’ampia partecipazione”.