Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e università coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La clamorosa decisione è vicina: poca chiarezza e troppe ambiguità

"SIAMO STUFI": I FERRARESI ABBANDONANO IL TREVISO

Masieri: "Non possiamo accettare 200 mila euro di debiti"


TREVISO - Il gruppo ferrarese, a meno di ripensamenti, sta per abbandonare la trattativa con Tiziano Nardin per l'acquisizione dell'ACD Treviso. Afferma Luciano Masieri, portavoce del presidente Massimiliano Vissoli. "La decisione finale la prenderemo mercoledì ma la situazione è appesa ad un filo, a tutt’oggi siamo decisamente orientati a rinunciare, ci sentiamo presi in giro. E non è nemmeno questione delle famose password, che Nardin avrebbe dovuto darci il 5 novembre: da allora ci siamo incontrati due volte, per ribadire le rispettive posizioni senza che lui, che si è presentato con il suo legale, avesse nulla da ridire. Il problema è che il giorno dopo ci arrivavano delle richieste esattamente in contraddizione con quelle precedenti."
Avete informato anche il Comune? "Certo: l’assessore Michielan sa tutto e come noi è preoccupato che l’affare sfumi. Vedremo mercoledì cosa si può fare ma stando così le cose non vedo margini per continuare. Non possiamo certo farci carico di debiti che sfiorano i 200 mila euro, metà dei quali non si sa bene a chi siano riconducibili, se al Treviso o alla sua azienda."
Intanto la squadra, dopo la clamorosa contestazione a Nardin di domenica dopo la partita, domani tornerà al campo di Carbonera: la bolletta di 275 euro è stata pagata dall'ex presidente Paolo Pini ed Ascotrade ha ripristinato l'erogazione del gas. Ciò che non è sicuro è che i giocatori, che attendono due mesi di rimborsi, accettino di allenarsi.