Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/147: NUOVE TECNOLOGIE, DIVERTIMENTO E SOLIDARIETÀ

Due gare speciali con Bags4dream, Fuorilimite e Par 108


MARTELLAGO - Di questi tempi, freddi e umidi, non si avverte un grosso stimolo a partecipare ad una gara di Golf, salvo che l’attrazione non sia generata dalla simpatia degli ospiti. Ecco, le persone e l’armonia tra quest’insieme di associazioni, dedite a far beneficenza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/146: ARBITRI, GARA E SUMMIT A MODENA

Il resoconto dell'incontro annuale dell'Aiag


MODENA - L’ Associazione Italiana Arbitri Golf, che annovera 171 arbitri italiani, tra i quali il sottoscritto, tutti gli anni...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/145: ALLA DANIMARCA LA COPPA DEL MONDO

Sesta la coppia azzurra Molinari - Manassero


MELBOURNE - Completate le tappe dell’European Tour 2016, c’è ora (24-27 novembre), la 58esima edizione della Coppa del Mondo, la ISPS Handa World of Golf. Un grande torneo, completamente diverso da quelli abituali, una gara di coppia. Si gioca al Kingston Heath GC - PAR 72 di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Lascio con dispiacere, provincia e gente fantastische"

"MARCA SICURA, MA POLIZIA CON UN'ETA' MEDIA ELEVATA"

Il questore Tommaso Cacciapaglia saluta la Marca


TREVISO - Un'esperienza, dal punto di vista professionale ed umano. Il questore Tommaso Cacciapaglia lascia la Marca dopo poco meno di tre anni alla guida della Polizia di Stato nella provincia. Il dirigente ricorda soprattutto l'impegno quotidiano e costante dei suoi uomini, anche se sottolinea come la Polizia trevigiana sconti, oltre alle carenze di organico, anche un'esigenza di ringiovanimento, dovendo far fronte ad un'età media degli operatori abbastanza elevata: oltre 47 anni. "La Marca è sicura", ribadisce il questore. Altro discorso la percezione di insicurezza ancora diffusa "come in gran parte del territorio nazionale". Tra gli episodi che più hanno avuto risonanza, durante il suo mandato, figura di certo il recente assalto ad un portavalori in autostrada. "Un episodio gravissimo - sottolinea - per preparazione criminale e impiego di malviventi. Poteva avere conseguenze ancora più gravi, ma gli autori non sono riusciti nel loro intento. Stiamo proseguendo una cospicua attività di indagine, anche se non è lavoro che si possa chiudere in pochi giorni".
Cacciapaglia assumerà l'incarico di consigliere ministeriale al Servizio ispettivo centrale a Roma, in attesa di una nuova destinazione. Anche se rivela che non gli sarebbe dispiaciuto concludere la carriera proprio a Treviso: "Mi sono trovato bene ovunque, ma qui, forse perchè sono rimasto più a lungo, mi sono sentito a casa. Mi mancano tre anni alla pensione, sarei rimasto volentieri, ma questo è il nostro lavoro".
Da domani, nel palazzo di piazza delle Istituzioni si insedierà il suo successore, Maurizio Dalle Mura, proveniente dalla Questura di Bologna.

Galleria fotograficaGalleria fotografica