Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/263: IL VICENTINO MIGLIOZZI MIGLIOR AZZURRO AL CHINA OPEN

A Shenzen il finlandese Korhonen si impone al playoff sul francese Hebert


SHENZEN - Sono ben quattro gli azzurri che partecipano al Volvo China Open, evento dell’Asian Tour e dell’European Tour, in programma a Shenzhen, al Tradition at Wolong Valley, di Chengdu in Cina. È Il venticinquesimo anniversario di questo torneo, che significa scadenza molto...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/20: GOLF CLUB CASTELFALFI

Tra le colline del Chianti, il paesaggio fa dimenticare anche le difficoltà tecniche


CASTELFALFI - Si arriva a Castelfalfi, località ignota ai più, percorrendo le luminose colline del Chiantigiano che riservano splendidi scorci. Siamo a Montaione, nei pressi dei borghi di San Gimignano e di Volterra, e Castelfalfi è un piccolo villaggio medievale arroccato...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/262: LA PRIMA VOLTA DEL MASTERS IN ROSA

Sfida tra le migliori 72 dilettanti sul mitico Augusta National


AUGUSTA - Si tratta di un evento storico per il golf femminile: per la prima volta il Masters in rosa.A giocare all’Augusta National, il mitico percorso voluto da Bobby Jones, sono le migliori 72 dilettanti del mondo. Tra loro, quattro azzurre: Virginia Elena Carta, Caterina Don, Alessandra...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Il sindaco Tonon: "Preoccupato per il clima di tensione"

MOLOTOV SUL MUNICIPIO DI VITTORIO VENETO

Episodio nella notte tra martedì e mercoledì, nessun ferito


VITTORIO VENETO - Quattro bombe molotov sono state lanciate contro il municipio di Vittorio Veneto. L'episodio è avvenuto nella notte tra martedì e mercoledi, attorno all'una e venti, a poche ore dalla conclusione delle celebrazioni per il 150esimo anniversario di costituzione della città. A dare l'allarme un gruppo di giovani che si trovava nei paraggi ed ha sentito l'esplosione. Degli ordigni, uno non è esploso: fortunatamente non ci sono feriti ed anche i danni all'edificio sarebbero abbastanza contenuti, limitati all'annerimento di una parte della facciata, dove è avvenuto l'impatto delle bottiglie incendiarie. Restano, comunque, gli interrogativi sugli autori e sulle motivazioni di un tale gesto, che più di qualcuno collega al clima di crescente tensione legato all'accoglienza di profughi in alcune strutture vittoriesi. I carabinieri, intervenuti sul posto insieme ai vigili del fuoco, stanno ora conducendo le indagini per risalire ai responsabili, visionando anche le immagini delle telecamere di videosorveglianza della zona.

Ai nostri microfoni il sindaco Roberto Tonon