Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Il sindaco Tonon: "Preoccupato per il clima di tensione"

MOLOTOV SUL MUNICIPIO DI VITTORIO VENETO

Episodio nella notte tra martedì e mercoledì, nessun ferito


VITTORIO VENETO - Quattro bombe molotov sono state lanciate contro il municipio di Vittorio Veneto. L'episodio è avvenuto nella notte tra martedì e mercoledi, attorno all'una e venti, a poche ore dalla conclusione delle celebrazioni per il 150esimo anniversario di costituzione della città. A dare l'allarme un gruppo di giovani che si trovava nei paraggi ed ha sentito l'esplosione. Degli ordigni, uno non è esploso: fortunatamente non ci sono feriti ed anche i danni all'edificio sarebbero abbastanza contenuti, limitati all'annerimento di una parte della facciata, dove è avvenuto l'impatto delle bottiglie incendiarie. Restano, comunque, gli interrogativi sugli autori e sulle motivazioni di un tale gesto, che più di qualcuno collega al clima di crescente tensione legato all'accoglienza di profughi in alcune strutture vittoriesi. I carabinieri, intervenuti sul posto insieme ai vigili del fuoco, stanno ora conducendo le indagini per risalire ai responsabili, visionando anche le immagini delle telecamere di videosorveglianza della zona.

Ai nostri microfoni il sindaco Roberto Tonon