Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/178: LIGNANO OPEN, IL 6° APPUNTAMENTO DELL'ITALIAN PRO TOUR 2017

Primo l'austriaco Markus Habeler con 200 colpi, 16 sotto Par


LIGNANO - È tornata al Golf Club Lignano questo importante appuntamento. Anticipato mercoledì 19 luglio da una speciale Pro Am, ha preso il via in grande stile sul tracciato friulano, il Lignano Open, sesto torneo dell’Italian Pro Tour 2017; fa parte del circuito di gare...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/177: I GIORNALISTI GOLFISTI SONO SALITI IN MONTAGNA

Ad Asiago, Petersberg e St. Vigil l'"Alps tour" dell'Aigg


TREVISO - Per il secondo anno consecutivo, con l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti ci siamo concessi un trio di gare di montagna su mete belle e impegnative, in Veneto e in Alto Adige: il Golf Asiago nell’altipiano dei Sette Comuni, il Petersberg a Monte San Pietro - Nova...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/176: IN PORTOGALLO IL CAMPIONATO EUROPEO DI GOLF PARALIMPICO

Tra i protagonisti azzurri anche Pietro Andrini di Ca' della Nave


QUINTA DO LAGO - È talvolta impressionante pensare a dove può arrivare l’essere umano con la propria volontà. Persone portatrici di gravissimi handicap, come la cecità, che riescono a praticare determinate discipline sportive, financo lo sci. In questo caso...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Slogan con lo spary contro Mauro Dal Zilio: "Razzista"

LETAME E SCRITTE CONTRO IL SINDACO ANTI-PROFUGHI

Raid del centro sociale Django alla sede della Lega di Quinto


QUINTO - Scritte, letame e fumogeni contro il sindaco di Quinto. Raid nella notte di giovedì contro la locale sede della Lega Nord: nel mirino, però, c'è il primo cittadino Mauro Dal Zilio, esponente del Carroccio. Una decina di persone incappucciate e con il volto nascosto hanno gettato letame contro l'edificio, in via Ciardi, e poi hanno tracciato con lo spray varie scritte sui muri e sul marciapiede antistante, tra cui: "Dal Zilio razzista", chiaro riferimento al fatto, che nei giorni scorsi, il sindaco ha fatto sgomberare un pulmino con a bordo numerosi profughi, destinati ad una struttura di accoglienza della zona.
Il blitz è stato rivendicato dal centro sociale Django di Treviso. "Dopo i gravissimi fatti di qualche giorno fa in cui il sindaco Dal Zilio ha respinto l'accoglienza ad una ragazza incinta - hanno scritto i militanti sulla pagina Facebook del centro sociale -, non si poteva restare a guardare è stata così sanzionata la sede della lega di Quinto di Treviso, città teatro di questo ennesimo exploit razzista!".
"Siamo convinti che sia anche il caso di usare un lessico appropriato e per questo sulla strada è comparsa la scritta Dal Zilio razzista - continua il post -, ricordandogli quanto sia facile fare il prepotente con i più deboli solo per farsi forti agli occhi degli altri".
I Carabinieri, intervenuti sul posto, stanno conducendo le indagini per identificare i responsabili del gesto vandalico.