Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
CAMPI DA GOLF/15: GOLF CLUB PUNTA ALA

Sulla costa della Maremma un percorso impegnativo e spettacolare


PUNTA ALA - Da sempre la Toscana è conosciuta per essere una splendida regione. Si arriva in Maremma, e la cosa ha, per certi aspetti, una connotazione ancora maggiore. A sud del golfo di Follonica troviamo Castiglione della Pescaia, e subito si arriva a Punta Ala, un tempo chiamata...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/169: SPETTACOLO E INNOVAZIONE: ╚ GOLFSIXES

A Londra, l'European Tour sperimenta una nuova formula


LONDRA - Al Centurion Club di St. Albands, a Londra, l’evento inaugurale di questo rivoluzionario agone, il “GolfSixes”, che assegna un premio di un milione di euro. Con tale torneo Keith Pelley, il ceo del Tour Europeo, intende rinnovare un po’ gli schemi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/168: FESTA IN PIAZZA A MARTELLAGO CON IL GOLF

Anche lo sport protagonista nella tradizionale manifestazione nella cittadina veneziana


MARTELLAGO - Martellago è una cittadina dell’entroterra veneziano vocata e particolarmente attenta al settore primario, l’agricoltura. Gli abitanti sono laboriosi, e attaccati alle memorie del passato. Nel 1945, alla fine del disastroso conflitto mondiale, entrò in uso per...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Slogan con lo spary contro Mauro Dal Zilio: "Razzista"

LETAME E SCRITTE CONTRO IL SINDACO ANTI-PROFUGHI

Raid del centro sociale Django alla sede della Lega di Quinto


QUINTO - Scritte, letame e fumogeni contro il sindaco di Quinto. Raid nella notte di giovedì contro la locale sede della Lega Nord: nel mirino, però, c'è il primo cittadino Mauro Dal Zilio, esponente del Carroccio. Una decina di persone incappucciate e con il volto nascosto hanno gettato letame contro l'edificio, in via Ciardi, e poi hanno tracciato con lo spray varie scritte sui muri e sul marciapiede antistante, tra cui: "Dal Zilio razzista", chiaro riferimento al fatto, che nei giorni scorsi, il sindaco ha fatto sgomberare un pulmino con a bordo numerosi profughi, destinati ad una struttura di accoglienza della zona.
Il blitz è stato rivendicato dal centro sociale Django di Treviso. "Dopo i gravissimi fatti di qualche giorno fa in cui il sindaco Dal Zilio ha respinto l'accoglienza ad una ragazza incinta - hanno scritto i militanti sulla pagina Facebook del centro sociale -, non si poteva restare a guardare è stata così sanzionata la sede della lega di Quinto di Treviso, città teatro di questo ennesimo exploit razzista!".
"Siamo convinti che sia anche il caso di usare un lessico appropriato e per questo sulla strada è comparsa la scritta Dal Zilio razzista - continua il post -, ricordandogli quanto sia facile fare il prepotente con i più deboli solo per farsi forti agli occhi degli altri".
I Carabinieri, intervenuti sul posto, stanno conducendo le indagini per identificare i responsabili del gesto vandalico.