Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/152: IN SUDAFRICA, EDO MOLINARI TRA I PROTAGONISTI

Nella tappa "australe" dell'European Tour si impone l'inglese Storm


Edoardo Molinari, Nino Bertasio e il dilettante romano Philip Geerts, sono gli azzurri impegnati nel torneo BMW South African Open dell’European Tour, combinato con il Sunshine Tour, in atto dal 12 al 15 gennaio. Il Campo di gioco è il Glendower (par 72) di City of Ekurhuleni. Il...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/151: GLI AZZURRI ALLA QUALIFICAZIONE PER IL TOUR ASIATICO

Alle Hawaii via al Pga: nel torneo dei campioni comanda Justin Thomas


Due interessanti manifestazioni in questi giorni, alle Hawaii e in Tailandia: mentre la PGA americana dà il via al torneo riservato ai vincitori della scorsa stagione che segna anche l’inizio del Tour statunitense, gli azzurri Alessandro Tadini (piemontese) e Aron Zemmer (ventiseienne...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/150: IL BILANCIO AZZURRO DI UN ANNO SUI GREEN

Francesco Molinari ancora troppo solo e 4 nuove proette nel Tour


TREVISO - Ha ricevuto pennellate di azzurro da parte dei nostri giocatori, il mondo del professionismo nel 2016; si sono registrati ottimi risultati: di spicco, al consuntivo dell’annata, il trionfo di Francesco Molinari nel 73° Open d’Italia. Altrettanto bene si può dire per...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Slogan con lo spary contro Mauro Dal Zilio: "Razzista"

LETAME E SCRITTE CONTRO IL SINDACO ANTI-PROFUGHI

Raid del centro sociale Django alla sede della Lega di Quinto


QUINTO - Scritte, letame e fumogeni contro il sindaco di Quinto. Raid nella notte di giovedì contro la locale sede della Lega Nord: nel mirino, però, c'è il primo cittadino Mauro Dal Zilio, esponente del Carroccio. Una decina di persone incappucciate e con il volto nascosto hanno gettato letame contro l'edificio, in via Ciardi, e poi hanno tracciato con lo spray varie scritte sui muri e sul marciapiede antistante, tra cui: "Dal Zilio razzista", chiaro riferimento al fatto, che nei giorni scorsi, il sindaco ha fatto sgomberare un pulmino con a bordo numerosi profughi, destinati ad una struttura di accoglienza della zona.
Il blitz è stato rivendicato dal centro sociale Django di Treviso. "Dopo i gravissimi fatti di qualche giorno fa in cui il sindaco Dal Zilio ha respinto l'accoglienza ad una ragazza incinta - hanno scritto i militanti sulla pagina Facebook del centro sociale -, non si poteva restare a guardare è stata così sanzionata la sede della lega di Quinto di Treviso, città teatro di questo ennesimo exploit razzista!".
"Siamo convinti che sia anche il caso di usare un lessico appropriato e per questo sulla strada è comparsa la scritta Dal Zilio razzista - continua il post -, ricordandogli quanto sia facile fare il prepotente con i più deboli solo per farsi forti agli occhi degli altri".
I Carabinieri, intervenuti sul posto, stanno conducendo le indagini per identificare i responsabili del gesto vandalico.