Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/161: AL VIA IL PRIMO PROGETTO DI LAVORO LEGATO ALLA RYDER CUP 2022

Studenti e universitÓ coinvolte per aumentare i praticanti


ROMA - Nell’ottica di sviluppare una maggior diffusione di questo sport in Italia, rendendolo sempre più popolare e accessibile, il Golf è diventato materia di studio. Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022, nella sala Auditorium del Palazzo delle...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/160: MATTEO MANASSERO IN LUCE NELL'INDIAN OPEN

A New Delhi trionfa l'idolo di casa Chawrasia


NEW  DELHI - Siamo ancora nelle maglie dell’Asia, bisogna attendere maggio perché il Tour Europeo che continua il suo peregrinare lontano dall’Europa, approdi nel vecchio continente. Ora, dal 9 al 12 marzo si gioca Hero Indian Open, organizzato in collaborazione con Asian...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/159: INQUIETUDINI SULLA RYDER CUP A ROMA

Il prestigioso torneo in Italia nel 2022, ma manca la fidejussione


ROMA - La più prestigiosa competizione internazionale di golf, la Ryder Cup, di cui l’Italia si è aggiudicata la candidatura per il 2022, subisce qualche tentennamento. Il 14 dicembre 2015 la FIG era riuscita a far attribuire all’Italia il diritto di essere Paese...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Un secondo ordigno trovato inesploso poco distante

UN'ALTRA ESPLOSIONE NELLA NOTTE A VITTORIO VENETO

Dopo le molotov, una bomba scoppia in via Carducci


VITTORIO VENETO - Ancora esplosioni a Vittorio Veneto. Dopo le molotov lanciate nelle primissime ore di mercoledì contro la facciata del municipio, altri due ordigni sono stati piazzati nella notte in pieno centro della città trevigiana. Il primo è esploso poco dopo le 3, all'incrocio tra via Carducci e viale della Vittoria: la rudimentale bomba, a basso potenziale, era stata sistemata a ridosso di un muretto che delimita il marciapiede. Nessuno è rimasto ferito: la deflagrazione ha mandato in frantumi i vetri del portone di un palazzo e parte della vetrina dell'adiacente cioccolateria, oltre a causare irrisori danni al manto stradale. Un secondo ordigno artigianale è stato ritrovato poco distante, in viale della Vittoria: in questo caso, fortunatamente, l'innesco non ha funzionato.
Sale comunque la tensione nel comune vittoriese. Sull'episodio indagano ai Carabienieri, che stanno passando al setaccio le immagini delle telecamere di videosorveglianza della zona alla ricerca di elementi utili per identificare i possibili bombaroli.
Dopo questo nuovo episodio, il sindaco Roberto Tonon ha chiesto al Prefetto di Treviso di convocare con urgenza il Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza. “Chiedo che la sessione straordinaria si svolga in città – ha sottolineato il primo cittadino - per significare la vicinanza delle istituzioni a Vittorio Veneto, insidiata da una torbida operazione sovversiva, e insieme la determinazione che le forze di polizia dispiegheranno nella ricerca dei colpevoli e nel contrasto ai loro disegni".