Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/268: L'U. S. OPEN METTE IN PALIO LA LEADERSHIP MONDIALE

Trionfa Gary Woodland, a Molinari non riesce la rimonta


PEBBLE BEACH (USA) - È il terzo major stagionale americano, ha luogo a Pebble Beach Golf Links in California, una delle maggiori sedi di Golf nel mondo. Sono due gli azzurri a disputare questo importante torneo. Francesco Molinari è affiancato da Renato Paratore, il giovane romano che...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/267: OTTO AZZURRI AL BRITISH MASTERS

Il titolo, primo in carriera, va però allo svedese Kinhult


SOUTHPORT (GB) - È uno dei tornei di più lunga tradizione nel calendario, il Betfred British Masters, che si gioca sul percorso dell’Hillside Golf Club, a Southport, bella località sulla costa occidentale della Gran Bretagna. Sono ben otto i giocatori italiani in gara:...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/266: MANDARE IN BUCA GLI OSTACOLI DELLA VITA

A Sala Baganza, l'open internazionale per disabili


PARMA - Giunto ormai alla 19esima edizione, si è giocato a Parma, nel bel campo da golf del Ducato di Sala Baganza, il torneo internazionale per golfisti paralimpici. Il campo è un parkland, inserito nel Podere d’Ombriano, già antica residenza di caccia dei Duchi...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Biancocelesti arrivati in campo alle 14.15 con mezzi propri

IL TREVISO C'È MA PERDE, CORNUDA BRINDA SU RIGORE

Gara decisa da un rigore di Martina, due espulsi


CORNUDA - Si presenta o no? Il Treviso si è presentato, sia pure con quasi mezzora di ritardo, ma in campo la testa non c'era. E così anche il derelitto Cornuda Crocetta, che su 11 gare ne aveva perse 10, ha avuto la sua giornata di gloria. Il derby è stato deciso da un rigore di Martina, con i padroni di casa già in 10 ma ugualmente pericolosi prima e dopo con le occasioni fallite da Martina. Dopo che i biancocelesti hanno avuto un'espulsione, in occasione del rigore, la partita nella ripresa ha avuto pochissimi sussulti. E così il Treviso perde il secondo posto a favore della Liventina e, soprattutto, l'occasione per dimezzare le distanze dal Sedico. Da segnalare gli insulti degli ultras verso Tiziano Nardin e la società e gli applausi nei confronti della squadra, che alla fine ha lanciato le maglie ai tifosi. In quanto a mister Carmine Esposito, confermato che non è più in sintonia con la squadra: i giocatori l'hanno completamente ignorato e lui alla fine se n'è andato per conto suo, com'era arrivato. Capitan Perna: "Oggi avremo pure perso come giocatori, ma abbiamo vinto come uomini."

CORNUDA CROCETTA-TREVISO 1-0

CORNUDA CROCETTA (4-4-2) Pezzato 6.5; Deon 6.5 (st 35’ Loat sv), Lorenzatti 7, Bonotto 8, Hanine 6; Cuman 6, Stradiotto 6.5, Gagno 7, Martina 6; Shyti, 6 Mele 6. A disp. Codemo, Vendramin, Canova, Sartor, Vejseli. All. Carretta 7.
TREVISO (4-3-3) Saltarel 6; Granati 6.5, Romeo 5, Bruno 6, Dalla Riva 6, Livotto 5 (st 18’ Nicoletti 5.5), Spadari 5.5, Ricci 6; Ciccone 5 (st 29’ Zojzi sv), Perna 5, Sabatino 5 (st 41’ Bettini sv). A disp. Mantesi, Giannetti, Polato, Tamburrino. All. Esposito 5.
ARBITRO: Beretta di Monza 5.
NOTE Giornata grigia. Espulsi Hanine 14' pt e Romeo 33' st per falli da ultimo uomo. Ammoniti Ricci, Cuman, Deon, Nicoletti. Angoli 8-0 per il Treviso. Spettatori 350. Rec. Pt 1’-st 3’. Gara iniziata con 27’ di ritardo.

Gli altri risultati:

Borgoricco-Favaro 2-1, Saonara Villatora-Istrana 0-3, Giorgione-Portomansuè 1-1, Liapiave-Union Pro 1-0, Real Martellago-Sandonà 2-0, Union QDP-Nervesa 1-4, San Giorgio Sedico-Liventina 0-3.

La classifica:

San Giorgio Sedico 29, Liventina 25, Treviso 23, Liapiave 22, Nervesa 20, Saonara Villatora 18, Sandonà 17, Borgoricco 16, Real Martellago 15, Portomansuè 14, Istrana 13, Favaro 12, Union QDP 11, Giorgione 9, Union Pro 8, Cornuda Crocetta 6.