Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/173: U.S. OPEN TRA SORPRESE E MONTEPREMI RECORD

Vince Brooks Koepka, dopo un'ecatombe di big


ERIN (USA) - È partito il 15 giugno dal Wisconsin, il secondo major della stagione, il più importante, l’US Open. Si è giocato sul tracciato dell’“Erin Hills”, un campo straordinario, e un ricchissimo montepremi, 12 milioni di dollari, il più alto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/172: RENATO PARATORE NUOVA STELLA DEL GOLF ITALIANO

Il ventenne coglie il successo al Nordea Masters.


BARSEBACK - Una nuova stella si è affacciata sul firmamento del Golf italiano. Si chiama Renato Paratore; è romano, ventenne, ma ha ormai testimoniato grande talento, e un’incredibile maturità. Incisivo e determinato come un vero Campione, ha colto il successo di questa...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/171: IL TORNEO AIGG ARRIVA IN VENETO

Settima e ottava tappa a Ca' della Nave e al Montecchia


MARTELLAGO/SELVAZZANO DENTRO - Dopo i Campi romani, dopo la Felsinea, dopo la Toscana, toccava al Veneto ospitare, l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti, nel suo tour nazionale. Lo ha fatto accogliendo nei suoi bei Campi i giornalisti, all’avvio nel “girone di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Alla base ci sarebbero divergenze sulle strategie di rilancio

ALESSANDRO BENETTON E' USCITO DAL GRUPPO

Il 52enne si dimette dal cda dell'azienda di famiglia


TREVISO - Alessandro Benetton si è dimesso da consigliere di amministrazione di Benetton Group. L'atto verà, con ogni probabilità, formalizato durante la riunione del cda  in programma oggi. Dal gruppo di Ponzano si parla di normale avvicendamento all'interno dell'organismo, in modo da potersi dedicare con maggiore costanza alla società dininvestimenti da lui fondata e diretta, 21 Investimenti. Secondo indiscrezioni, però, alla base dell'uscita del 52enne figlio di Luciano ci sarebbero delle divergenze sulle scelte strategiche per il futuro dell'azienda: secondo Alessandro Benetton ci si starebbe concentrando troppo sul contenimento dei costi, anzichè puntare ad un rilancio creativo di marchi e prodotti. I Colori Uniti stanno attraversando da alcuni anni una delicata fase di transizione ed hanno chiuso il 2015 con una perdita netta di 46 milioni di euro.
Nel 2012 Alessandro Benetton era succeduto alla presidenza del gruppo di famiglia al padre Luciano (che deteneva il ruolo da 47 anni), ma era rimasto in carica solo fino a metà 2014, per lasciare spazio ai manager: prima Gianni Mion, poi, da maggio scorso, Francesco Gori. Ora l'ulteriore passo indietro anche dal consiglio.