Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/146: ARBITRI, GARA E SUMMIT A MODENA

Il resoconto dell'incontro annuale dell'Aiag


MODENA - L’ Associazione Italiana Arbitri Golf, che annovera 171 arbitri italiani, tra i quali il sottoscritto, tutti gli anni promuove un incontro tra i soci in un Campo da Golf, con l’intento di far chiarezza su qualcosa di particolare emerso nella stagione. Puntualizzare,e...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/145: ALLA DANIMARCA LA COPPA DEL MONDO

Sesta la coppia azzurra Molinari - Manassero


MELBOURNE - Completate le tappe dell’European Tour 2016, c’è ora (24-27 novembre), la 58esima edizione della Coppa del Mondo, la ISPS Handa World of Golf. Un grande torneo, completamente diverso da quelli abituali, una gara di coppia. Si gioca al Kingston Heath GC - PAR 72 di...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/144: A DUBAI IL DP WORLD TOUR CHAMPIONSHIP

Vince l'inglese Fitspatrick, ad Henrik Stenson la Race to Dubai


DUBAI - Avevamo lasciato i nostri azzurri sull’European Tour al termine del Turkish Airlines Open, con la speranza che Manassero e Paratore conquistassero in Sud Africa la carta per giocare a Dubai. Paratore ce l’ha fatta, e son contento. Manassero no, e mi dispiace. Restano quindi a...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Aggiudicati tutti gli 817 lotti: raccolto più del doppio della stima

MEGA ASTA COMPIANO, OFFERTE TOTALI A 45 MILIONI DI EURO

Si è chiusa a Milano la tre giorni di vendite


MILANO - Se non è  un record per questo genere di eventi, poco ci manca. L'asta delle fuoriserie e degli altri pezzi della collezione accumulata da Luigi Compiano, ex re trevigiano della sicurezza privata, si è chiusa con 45 milioni di euro di valore battuto. In tre giorni, alla Fiera di Milano, Sotheby's, in 30 ore totali di aggiudicazioni effettive, ha battuto 817 lotti, tra auto d'epoca e bolidi sportivi, motociclette, barche, bici, oggetti e gadget legati al mondo dell'automobile e non solo. Tutti sono stati aggiudicati e la stragrande maggioranza al rialzo rispetto alla valutazione iniziale: l'importo raccolto è più del doppio della stima, per la soddisfazione della casa d'aste e di Sante Casonato, custode giudiziario dei beni.
Agli organizzatori, ora, restano da completare i conteggi precisi e le (non poche) pratiche amministrative legate ad una simile mole di vendite. Le risorse ottenute, in gran parte, serviranno a coprire le pendenze nei confronti dell'Erario centrale dell'ex imprenditore, sotto processo per evasione e appropriazione indebita. Solo un quarto circa potrà andare a saldare i creditori delle sue ex aziende, finite in amministrazione straordinaria.