Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Aggiudicati tutti gli 817 lotti: raccolto più del doppio della stima

MEGA ASTA COMPIANO, OFFERTE TOTALI A 45 MILIONI DI EURO

Si è chiusa a Milano la tre giorni di vendite


MILANO - Se non è  un record per questo genere di eventi, poco ci manca. L'asta delle fuoriserie e degli altri pezzi della collezione accumulata da Luigi Compiano, ex re trevigiano della sicurezza privata, si è chiusa con 45 milioni di euro di valore battuto. In tre giorni, alla Fiera di Milano, Sotheby's, in 30 ore totali di aggiudicazioni effettive, ha battuto 817 lotti, tra auto d'epoca e bolidi sportivi, motociclette, barche, bici, oggetti e gadget legati al mondo dell'automobile e non solo. Tutti sono stati aggiudicati e la stragrande maggioranza al rialzo rispetto alla valutazione iniziale: l'importo raccolto è più del doppio della stima, per la soddisfazione della casa d'aste e di Sante Casonato, custode giudiziario dei beni.
Agli organizzatori, ora, restano da completare i conteggi precisi e le (non poche) pratiche amministrative legate ad una simile mole di vendite. Le risorse ottenute, in gran parte, serviranno a coprire le pendenze nei confronti dell'Erario centrale dell'ex imprenditore, sotto processo per evasione e appropriazione indebita. Solo un quarto circa potrà andare a saldare i creditori delle sue ex aziende, finite in amministrazione straordinaria.