Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/173: U.S. OPEN TRA SORPRESE E MONTEPREMI RECORD

Vince Brooks Koepka, dopo un'ecatombe di big


ERIN (USA) - È partito il 15 giugno dal Wisconsin, il secondo major della stagione, il più importante, l’US Open. Si è giocato sul tracciato dell’“Erin Hills”, un campo straordinario, e un ricchissimo montepremi, 12 milioni di dollari, il più alto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/172: RENATO PARATORE NUOVA STELLA DEL GOLF ITALIANO

Il ventenne coglie il successo al Nordea Masters.


BARSEBACK - Una nuova stella si è affacciata sul firmamento del Golf italiano. Si chiama Renato Paratore; è romano, ventenne, ma ha ormai testimoniato grande talento, e un’incredibile maturità. Incisivo e determinato come un vero Campione, ha colto il successo di questa...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/171: IL TORNEO AIGG ARRIVA IN VENETO

Settima e ottava tappa a Ca' della Nave e al Montecchia


MARTELLAGO/SELVAZZANO DENTRO - Dopo i Campi romani, dopo la Felsinea, dopo la Toscana, toccava al Veneto ospitare, l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti, nel suo tour nazionale. Lo ha fatto accogliendo nei suoi bei Campi i giornalisti, all’avvio nel “girone di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

I possibili tagli all'origine delle dimissioni di Alessandro dal cda

BENETTON, PIANO PER RIDURRE L'ORGANICO DEL 15%

Finora nessun esubero dichiarato ufficialmente


PONZANO VENETO - Potrebbe arrivare al 15-20% dell'organico il taglio all'organico deciso Benetton Group. Il management starebbe infatti lavorando ad un nuovo piano di ristrutturazione. Al momento non è stato dichiarato ufficialmente alcun esubero, ma la riduzione potrebbe riguardare i servizi amministrativi generali ed un po' tutti gli altri reparti produttivi. A questo si aggiunge la questione Sisley: per gestire il marchio è stata costituita una società ad hoc e non è ancora chiaro se verrà mantenuta, pur autonoma, all'interno del gruppo oppure si procederà ad una cessione (come si è cercato di fare due anni fa con altro brand minori, come Playlife o Killer Loop, poi dismessi). Attorno alle collezioni Sisley gravita un'ottantina di addetti. Senza contare, infine, i 104 dipedenti che, secondo la Cgil, da inzio anno hanno accettato gli incentivi per entrare in mobilità volontaria.
Proprio sull'entità degli esuberi, nel cda di alcune settimane fa, si sarebbe consumato il dissenso tra Alessandro Benetton e il resto del cda. Il 52enne figlio di Luciano, come noto, sarebbe stato più propenso ad un più deciso programma di investimento per riposizionare l'azienda e le produzioni, non concordando con la linea di contenimento dei costi e recupero di efficienza perseguita da Edizione, la holding di famiglia. Da qui le sue dimmisioni dal consiglio di Benetton Group. Le divergenza, peraltro, sono limitate alla sola conduzione strategia del colosso del maglione colorato: Alessandro continua a sedere nel cda della stessa Edizione e in quello di Autogrill, altra società controllata.