Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Maggiori informazioni
Golf
PILLOLE DI GOLF/169: SPETTACOLO E INNOVAZIONE: ╚ GOLFSIXES

A Londra, l'European Tour sperimenta una nuova formula


LONDRA - Al Centurion Club di St. Albands, a Londra, l’evento inaugurale di questo rivoluzionario agone, il “GolfSixes”, che assegna un premio di un milione di euro. Con tale torneo Keith Pelley, il ceo del Tour Europeo, intende rinnovare un po’ gli schemi...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/168: FESTA IN PIAZZA A MARTELLAGO CON IL GOLF

Anche lo sport protagonista nella tradizionale manifestazione nella cittadina veneziana


MARTELLAGO - Martellago è una cittadina dell’entroterra veneziano vocata e particolarmente attenta al settore primario, l’agricoltura. Gli abitanti sono laboriosi, e attaccati alle memorie del passato. Nel 1945, alla fine del disastroso conflitto mondiale, entrò in uso per...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/167: SU IL SIPARIO SULL'ITALIAN PRO TOUR 2017

Enrico Di Nitto si aggiudica il 78░ Open Nazionale


CERVIA - Si è alzato il sipario sull’Italian Pro Tour 2017, il circuito di gare nazionali e internazionali che, per dirla con le parole del Presidente FIG “riveste da anni un ruolo decisivo per accrescere la competitività dei nostri giocatori, ed è linfa vitale per...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Oggi la superficie totale nella Marca non supera il 5%

OBIETTIVO 30% DEL PROSECCO DA UVE BIO ENTRO IL 2020

La proposta lanciata in un convegno di Confagricoltura e Cia


TREVISO - Realizzare il 30 per cento della produzione di prosecco da uve biologiche. E' l'obiettivo proposto entro il 2020 dal convegno "Il bello del bio", promosso da Confagricoltura e Confederazione italiana agricoltori di Treviso.
L'obiettivo è tutelare l'ambiente naturale e garantire la genuinità del prodotto, ma anche intercettare un mercato in crescita, i cui consumatori, secondo varie indagini, sono costituiti in prevalenza da donne, residenti in città e di livello sociale medio-alto.
Ivo Nardi, noto produttore che già sta utilizzando queste metodologie, ha proposto che l'intera area della Docg Conegliano - Valdobbiadene si converta al bio. In Italia la superficie coltivata con criteri biologici è pari a 1.387.913 ettari, di cui quasi la metà concentrata tra Sicilia, Calabria e Puglia. Il Veneto registra una crescita del 3,7 % annua, con una superficie pari a circa 16.000 ettari di coltivazioni biologiche. La provincia di Treviso ricalca il trend di crescita regionale, con una sensibilità in aumento anche nel settore vitivinicolo, dove è terza in Veneto (dopo Venezia e Padova) per superfici che seguono i metodi di produzione: il 5% del totale. A frenare gli agricoltori - è stato spiegato - sono soprattutto i timori degli agricoltori di non riusciere a fronteggiare malattie delle piante e attacchi di parassiti, come la cimice asiatica.