Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/253: A PERTH UN TORNEO DALLA FORMUALA SPETTACOLO

Nel divertente Handa World Super 6 si impone Ryan Fox


PERTH - È rimasto in Australia l’European Tour, seconda tappa consecutiva in quel Continente, nella stagione 2019; si disputa il divertente “ISPS Handa World Super 6 Perth”, terza edizione di uno dei tornei innovativi, valido anche per l’Asian Tour, con formula...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/252: ISPS HANDA VIC OPER, IL PRINCIPALE TORNEO D'AUSTRALIA

Lo scozzese Law e la francese Boutier beffano i favoriti di casa


GEELONG (AUSTRALIA) - È questo il principale avvenimento golfistico in Australia, in cui, a partecipare sullo stesso campo, il “13th Beach Golf Club”, sono 156 uomini e altrettante donne, seppure, queste ultime con distanze di poco ridotte. Sono 6.214 metri per i maschi, e 6mila...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/251: LE STELLE DELL'EUROPEAN TOUR PER LA PRIMA VOLTA IN ARABIA

Dopo le polemiche sui diritti umani, Dustin Johnson vince il Saudi International


GEDDA - Una sfida ad altissimo livello, con quattro dei primi cinque giocatori della classifica mondiale: l’inglese Justin Rose, numero uno vincitore la scorsa settimana del Farmers Open, gli statunitensi Brooks Koepka numero due, Dustin Johnson, numero tre, e Bryson DeChambeau numero cinque,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Si sospetta una matrice dolosa, stabile sotto sequestro

ROGO DEVASTA OFFICINA DI GOMMISTA A RONCADE

L'incendio nella notte alla Pneus di via Tommaso da Modena


RONCADE - Devastata dalle fiamme. Nella notte un incendio è scoppiato alla Pneus di Roncade, ditta specializzata nella vendita e nell'installazione di gomme per autoveicoli. Le fiamme si sono rapidamente propagate negli spazi dell'officina, situata in via Tommaso da Modena, provocando danni ingenti: i vigili del fuoco hanno lavorato alcune ore prima di riuscire a domare il rogo. Ora i tecnici sono all'opera per stabilire le cause dell'incendio. I primi indizi, raccolti dai Carabinieri, intervenuti anch'essi sul posto, farebbero propendere per una matrice dolosa: ignoti sarebbero entrati nell'azienda, per appiccare il fuoco ad alcuni copertoni e poi dileguarsi. A confermarlo anche una tanica di combustibile ritrovata sul luogo. Lo stabile è stato messo sotto sequestro.