Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/244: AUSTRALIA E SUD AFRICA OPEN, DEBACLE AZZURRA

Italiani sottotono negli ultimi due tornei prima delle festivitą


TREVISO - Due tornei di rilievo dell’European Tour, prima di una breve pausa.  Ad Albany, New Providence, organizzato in combinata tra European Tour e PGA of Australia, si è giocato l’Isps Anda. sul percorso del Royal Pines (par 72) a Benowa, nel Queensland. Montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/243: IN AUSTRALIA LA COPPA DEL MONDO A SQUADRE

Vince il Belgio, sesta la coppia azzurra Pavan - Paratore


MELBOURNE - Ancora nel clamore del trionfo di Francesco Molinari alla Race To Dubai, i giocatori azzurri sono chiamati a un altro importante appuntamento. A Melbourne, si gioca la 59ª edizione della Isps Handa Melbourne World Cup of Golf, la Coppa del Mondo a squadre che ha luogo al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/242: SENZA SOSTA, L'EUROPEAN TOUR RIPARTE DA HONG KONG

La prima tappa della nuova stagione all'anglo-indiano Aaron Rai


HONG KONG - Ancora in aria il fragore per il successo di Francesco Molinari, l’European Tour riparte subito per la nuova stagione 2019, come di consueto in anticipo sull’anno solare. Riprende appena una settimana dopo la conclusione del precedente torneo a Dubai, dove Francesco Molinari...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'intervento al convegno promosso dall'Urologia di Conegliano

"REPARTI OSPEDALIERI PIŁ TECNOLOGICI E SPECIALIZZATI"

Il consigliere regionale Villanova spiega la nuova sanitą veneta


TARZO - Si è concluso con grande successo anche quest’anno, l’annuale convegno sul tema della riorganizzazione del sistema sanitario e sulle ultime novità a livello mondiale, sulla diagnostica e nuove terapie chirurgiche-oncologiche, riguardanti le neoplasie uroteliali del rene e della vescica. Questo interessante appuntamento, al quale hanno partecipato oltre duecento medici, la maggior parte specialisti del settore e docenti universitari si è svolto presso l’Auditorium della Banca Prealpi di Tarzo, il tutto organizzato anche quest’anno, dal primario di Urologia dell’ospedale di Conegliano Valerio Salvatore. Presente per l’occasione, anche il consigliere regionale Alberto Villanova, componente della V° commissione Sanità in Regione, il quale ha seguito molto da vicino la riforma della sanità regionale appena approvata. L’intervenuto di Villanova, è stato molto apprezzato, in quanto è servito a fare un po’ il punto sulla situazione regionale veneta, considerata oggigiorno un’eccellenza a livello nazionale, come certificato dall’università Tor Vergata di Roma, in base ad una statistica sulla qualità dei servizi, ed anche sull’equilibrio economico finanziario della sanità, una sanità in Veneto che non produce “buchi economici” erogando prestazioni di alta qualità. Lo dimostra il fatto che, non solo il 97% dei pazienti che abitano in Veneto si curano nella loro regione perché hanno grande fiducia delle prestazioni sanitarie ma, moltissimi pazienti giungono anche da fuori, perfino dal meridione. Villanova ha poi allargando l’obbiettivo su ciò che dovrà essere la nuova organizzazione della sanità regionale ed anche su quelli che dovranno essere i nuovi reparti a livello territoriale, assicurando a questi, non solo i migliori specialisti, ma anche l’acquisto di tutti i macchinari di ultima generazione. “Acquisti –ha dichiarato Alberto Villanova- che non vengono mai fatti a caso, ma eseguiti in base alle esigenze dei vari reparti ed alle richieste dei primari interessati”. “E’ chiaro che - ha ribadito Villanova - si cercherà di centralizzare, perché non è più pensabile far coesistere reparti simili a distanza di 10-15 chilometri. Quindi, meno reparti ma più tecnologici e qualificati. L’esperienza ha dimostrato che, non é il chilometro in più a fare la differenza, bensì la qualità del servizio. Tutti gli ospedali, in futuro dovranno quindi trovare la loro caratterizzazione, per non farsi una inutile concorrenza”.
Diego Berti