Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/264: PIERO TARUFFI, L'"UOMO FRECCIA"

Un evento alla Montecchia celebra l'ingegnere- pilota


PADOVA - Atleti, piloti, e Vip al Golf della Montecchia, sabato 25 maggio, a celebrare Piero Taruffi, la “Volpe argentata”. L’evento, nella sua terza edizione, intende essere una giornata di celebrazione dell’indimenticabile pilota. Ci sarà il concorso di eleganza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/263: IL VICENTINO MIGLIOZZI MIGLIOR AZZURRO AL CHINA OPEN

A Shenzen il finlandese Korhonen si impone al playoff sul francese Hebert


SHENZEN - Sono ben quattro gli azzurri che partecipano al Volvo China Open, evento dell’Asian Tour e dell’European Tour, in programma a Shenzhen, al Tradition at Wolong Valley, di Chengdu in Cina. È Il venticinquesimo anniversario di questo torneo, che significa scadenza molto...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/20: GOLF CLUB CASTELFALFI

Tra le colline del Chianti, il paesaggio fa dimenticare anche le difficoltà tecniche


CASTELFALFI - Si arriva a Castelfalfi, località ignota ai più, percorrendo le luminose colline del Chiantigiano che riservano splendidi scorci. Siamo a Montaione, nei pressi dei borghi di San Gimignano e di Volterra, e Castelfalfi è un piccolo villaggio medievale arroccato...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Vedelago, bloccati dai carabinieri con 2mila euro di bottino

FURTO ALLA CONNAZIONALE, ARRESTATI DUE CINESI

Sorpresi dalla proprietaria, fuggono per le vie del paese


VEDELAGO - Sorpresi a rubare nella casa di una connazionale, due cinesi si sono dati alla fuga e sono stati poi arrestati dai Carabinieri di Vedelago. I due giovani, entrambi senza fissa dimora, uno con diversi precedenti e numerosi alias, dopo aver forzato la porta d'ingresso, si erano introdotti nell'abitazione di una 41enne, anch'essa di nazionalità cinese. Colti sul fatto dalla proprietaria, sono fuggiti a piedi per le vie del paese. I militari dell'Arma, allertati nel frattempo dalla telefonata della vittima, li hanno intercettati e, dopo un breve inseguimento, li hanno bloccati. Perquisendoli, i Carabinieri hanno recuperato gioielli in oro e denaro contante per circa duemila euro: la refurtiva è stata subito restituita alla legittima proprietaria. Per i due orientali, invece, sono scattate le manette per furto aggravato in abitazione.