Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/268: L'U. S. OPEN METTE IN PALIO LA LEADERSHIP MONDIALE

Trionfa Gary Woodland, a Molinari non riesce la rimonta


PEBBLE BEACH (USA) - È il terzo major stagionale americano, ha luogo a Pebble Beach Golf Links in California, una delle maggiori sedi di Golf nel mondo. Sono due gli azzurri a disputare questo importante torneo. Francesco Molinari è affiancato da Renato Paratore, il giovane romano che...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/267: OTTO AZZURRI AL BRITISH MASTERS

Il titolo, primo in carriera, va però allo svedese Kinhult


SOUTHPORT (GB) - È uno dei tornei di più lunga tradizione nel calendario, il Betfred British Masters, che si gioca sul percorso dell’Hillside Golf Club, a Southport, bella località sulla costa occidentale della Gran Bretagna. Sono ben otto i giocatori italiani in gara:...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/266: MANDARE IN BUCA GLI OSTACOLI DELLA VITA

A Sala Baganza, l'open internazionale per disabili


PARMA - Giunto ormai alla 19esima edizione, si è giocato a Parma, nel bel campo da golf del Ducato di Sala Baganza, il torneo internazionale per golfisti paralimpici. Il campo è un parkland, inserito nel Podere d’Ombriano, già antica residenza di caccia dei Duchi...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Contratti di fornitura capestro, una guida per difendersi

ASCOTRADE E CONSUMATORI INSIEME CONTRO LE TRUFFE

Un migliaio di casi nella Marca: "E' concorrenza sleale"


TREVISO - Lotta alle truffe delle bollette, Ascotrade e le associazioni dei consumatori si alleano. Sono purtroppo sempre numerosi, anche nella Marca, i casi di utenti che si ritrovano con tariffe diverse da quelle pattuite o che addirittura erano del tutto inconsapevoli di aver sottoscritto un accordo con un fornitore. Episodi frequenti soprattutto con la vendita e la possibilità di formalizzare un contratto anche via telefono.
Adiconsum e Federconsumatori assistono oltre mille trevigiani vittime di raggiri riguardo alla fornitura energetica. Ma da queste pratiche vengono danneggiate anche le stesse aziende del settore: Stefano Busolin, presidente di Ascotrade denuncia di aver ricevuto svariate segnalazioni di sedicenti operatori che si spacciano come venditori della società del gruppo di Pieve di Soligo proponendo nuovi contratti oppure raccontano di gravi difficoltà di Ascotrade (cosa ovviamente non vera) per sollecitare il passaggio ad un altro fornitore.
Per aiutare gli utenti a districarsi in un campo molto complesso, evitando per quanto possibile di cadere nelle mani di venditori scorretti, Ascotrade ha scritto a sei mani con Adiconsum e Federconsumatori una “Guida ai diritti dei consumatori”. Il vademecum verrà distribuito in tutti gli uffici della società, oltre che nelle sedi delle due associazioni. Consigli ancor più utili, in vista dell'ulteriore passaggio che attende il comparto: dal prossimo anno, infatti, verrà istituita la cosiddetta “tutela simile”, una sorta di via di mezzo tra le due attuali opzioni: il mercato tutelato, in cui i prezzi di gas e luce sono stabiliti dall'Autorità per l'energia, e quello libero, in cui le tariffe sono lasciate alla libera concorrenza tra le aziende. Ascotrade è una delle trenta imprese su circa 240 a mettere a disposizione questa possibilità “intermedia”: chi vi aderirà, riceverà un bonus una tantum (di entità, per legge ancora non nota). Si tratta, però, di un passaggio temporaneo: nel 2018 tutti dovranno transitare sul mercato libero. “Purtroppo il passaggio alla tutela simile, in base alle normative, potrà avvenire solo via web, tutt'al più con l'assistenza delle associazioni dei consumatori – sottolinea Busolin -. Una contraddizione, poiché la maggioranza dei clienti del mercato tutelato hanno oltre 50 anni, dunque, in molti casi, hanno minor dimestichezza con internet”.

Galleria fotograficaGalleria fotografica