Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La coop sociale montebellunese celebra così i suoi 25 anni

CASTELMONTE E FRANCESCANI PER LE PERSONE DISABILI

Accordo per l'ultilizzo del convento di S. Pietro di Barbozza


VALDOBBIADENE - La ​ Castel Monte, cooperativa sociale di Montebelluna, ha siglato un accordo con i frati minori di Sant’Antonio per l’utilizzo di una parte del convento di San Pietro di Barbozza di Valdobbiadene.
La firma è avvenuta nei giorni scorsi in occasione del concerto, al teatro Accademia di Castelfranco Veneto, per i 25 anni della cooperativa, tra il suo presidente, Giuseppe Possagnolo, e padre Oliviero Svanera, nuovo Rettore della Pontificia Basilica di San Antonio di Padova e guardiano della fraternità francescana. E' anche Vicario provinciale della provincia Italia settentrionale dei frati minori conventuali di San Francesco. Lo spirito dell’accordo è nella condivisione dei valori di solidarietà, propri dei francescani come della cooperativa Castel Monte, per offrire ​ opportunità di lavoro e di soggiorno a​lle persone e recuperare un patrimonio immobiliare da tempo a disposizione nelle comunità, come il convento di San Pietro di Barbozza (territorio che appartiene alla Diocesi di Padova)​.
Sempre in occasione del 25°, Castel Monte ha annunciato l’accordo con la Fondazione Sacra Famiglia di Cesano Boscone (Milano), attiva finora in Lombardia, Liguria e Piemonte e ora anche a Treviso per l’assistenza alle persone disabili e a quelle colpite da sindrome autistica. La Fondazione Sacra Famiglia assiste 10mila persone con 1.820 operatori di cui 1.031 volontari e già collabora con Castel Monte nel progetto autismo, che ha portato a creare la prima residenza per autistici adulti del nostro territorio.
“Sono accordi – spiega Giuseppe Possagnolo – che rientrano nell’ambito delle politiche sanitarie e sociali delle Ulss, ma con modalità innovative perché l’organizzazione dei servizi alla persona con disabilità viene condiviso con le cooperative e il volontariato sociale. Castel Monte intende continuare ad essere un’impresa sociale cooperativa, solidale e professionale, che si mette a disposizione della comunità per le nuove politiche del welfare e della sussidiarietà sociale.​ Per questo abbiamo stabilito un legame intenso con Unindustria Treviso, che ha visto la gradita presenza al nostro evento della presidente Maria Cristina Piovesana e del direttore generale Giuseppe Milan e la consegna di una targa dell’Associazione per i nostri primi 25 anni”.
Il presidente Possagnolo ha annunciato che a gennaio Castel Monte promuoverà la giornata autismo 2017. Un’occasione per fare il punto dell'impegno della cooperativa con la Casa del Campo di Cavaso del Tomba (la residenza per persone autistiche in età adulta) e il nuovo servi​zio di assistenza domiciliare per persone e famiglie.