Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il manager smentisce ulteriori tagli all'organico

BENETTON FRENA SU ESUBERI E SCORPORO DI SISLEY

Incontro tra l'ad Airoldi e i rappresentanti dei lavoratori


TREVISO - Benetton frena su esuberi e scorporo di Sisley. Lo avrebbe ribadito l'amministratore delegato del gruppo dell'abbigliamento, Marco Airoldi, alle Rsu aziendali un incontro. Alla riunione non hanno partecipato i rappresentanti delle segreterie dei sindacati di categoria.
Airoldi, in particolare, avrebbe smentito, almeno per il momento, l'esigenza dell'azienda di dichiarare ulteriori esuberi: nei giorni scorsi si era parlato di una possibile ristrutturazione, con tagli all'organico intorno al 15-20%. Proprio questa ulteriore riduzione, a cui era contrario, avrebbe spinto Alessandro Benetton a presentare le sue dimissioni dal cda di United Colors.
Era stato ipotizzato anche di costituire una società autonoma per il marchio Sisley: secondo quanto riferito dall'ad, si è poi valutato che il distacco dalla casa madre avrebbe indebolito eccessivamente la struttura e, dunque, si è preferito mantenerla all'interno dell'azienda. A breve, comunque, dovrebbe essere convocato un nuovo vertice per discutere sul nuovo piano industriale.