Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il derby d'Italia giocato a Monigo va meritatamente ai Leoni

E SONO TRE DI FILA: TREVISO CATTURA LE ZEBRE 23-12

Grande reazione nella ripresa, Allan uomo del match


TREVISO - Terza vittoria di fila per il Benetton, che fa suo il derby italiano con le Zebre. Dopo un inizio gara costellato di lunghe fasi al piede è stato il XV della Marca a prendere in mano il match con dieci minuti di pressione che sono valsi ai trevigiani il vantaggio al piede dopo due importanti occasioni da meta sfumate. Grazie al pacchetto di mischia i bianconeri sono riusciti a ritrovare territorio e buoni possessi: è arrivata la meta di Van Schalkwyk che ha mandato le squadre negli spogliatoi con le Zebre avanti 7-6. Ad inizio ripresa prima un calcio piazzato di Allan dopo un tenuto bianconero e poi una meta scaturita da un pallone vagante dello stesso Allan –votato migliore in campo- ha portato i padroni di casa oltre il break. Le Zebre hanno provato a risalire nel punteggio faticando a trovare territorio e subendo l’intercetto di Sperandio che ha chiuso il match a 4 minuti dal termine. Nel finale la reazione d’orgoglio di Biagi e compagni, in meta con Van Zyl alla bandierina, non è servito per cogliere punti. Il derby d’andata tutto italiano del torneo celtico va così al Benetton Treviso che supera le Zebre anche nella classifica del torneo dopo undici turni.

BENETTON-ZEBRE 23-12
BENETTON: McLean, Esposito, Benvenuti, Sgarbi (cap) (13’ s.t. Morisi), Sperandio, Allan (40’ s.t. McKinley), Tebaldi (33’ s.t. Bronzini); Barbini (27’ s.t. Montauriol), Steyn, Barbieri (21’ s.t. Lazzaroni), Budd, Fuser, Ferrari (29’ Pasquali), Giazzon (21’ s.t. Santamaria), De Marchi (16’ s.t. Zanusso) All.Crowley

ZEBRE: Padovani, Bellini, Bisegni, Castello (24’ s.t. Boni), Venditti (26’ s.t. Van Zyl), Canna, Violi (33’ s.t. Palazzani); Van Schalkwyk, Meyer, Minnie (27’ s.t. Ruzza), Biagi (cap), Geldenhuys (21’ s.t. Bernabò), Chistolini (13’ s.t. Ceccarelli), D’Apice (21’ s.t. Festuccia), Lovotti (21’ s.t Postiglioni) All.Guidi

ARBITRO: Marius Mitrea (Federazione Italiana Rugby)
MARCATORI 20‘ cp Allan (3-0); 34‘ m tr Canna (3-7); 40‘ cp Allan (6-7); s.t. 13‘ cp Allan (9-7); 20‘ m Allan tr Allan (16-7); 36‘ m Sperandio tr Allan (23-7); 39’ m Van Zyl (23-12);