Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/181: SUPER FRANCESCO MOLINARI, SECONDO AL PGA CHAMPIONSHIP

A Charlotte l'azzurro protagonista nel torneo dei pro Usa


TREVISO - Si è concluso il 13 agosto il 99° PGA Championship giocato al Quail Hollow Club di Charlotte, un lunghissimo Par 71 di 7.000 metri, nel North Carolina. Non potevamo trascurare questo evento, il quarto e ultimo major della stagione, con 156 giocatori, i più grandi del...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/180: MATSUYAMA "SGOMMA" CON UN TERZO GIRO RECORD

Il giapponese vince la sfida tra campioni al Wgc Bridgestone Championship


TREVISO - Si gioca al Campo Sud del Firestone CC, un Par 70 di Akron nell’Ohio, il Wgc Bridgestone Championship Invitational, terzo dei quattro tornei stagionali del World Golf Championship che anticipa di una settimana il PGA, il Campionato Professionisti Americano, che sarà...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/179: THE OPEN

Il trionfo di Jordan Spieth che vice il terzo major stagionale


GRAN BRETAGNA - The Open Championship o semplicemente The Open, è il British Open, che così vien chiamato solo fuori del Regno Unito. È la competizione golfistica tra le più importanti, la più longeva, ha storia di tre secoli. È l’unico dei quattro...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Motta di Livenza, traditi dal nervosismo ad un controllo

1,7 CHILI DI DROGA IN CASA, SPACCIATORI IN MANETTE

Romeni 22enni arrestati a S. Stefano dai Carabinieri


MOTTA DI LIVENZA - Erano stati fermati per un normale controllo, ma il loro nervosismo li ha traditi: i Carabinieri hanno scoperto che in casa nascondevano un chilo e 700 grammi di droga.
Due cittadini romeni, di 22 anni, residenti in Italia, sono stati arrestati per spaccio di sostanze stupefacenti. La Opel Corsa su cui viaggiavano i due, entrambi finora incensurati e domiciliati nella zona, è stata fermata la sera di Santo Stefano nei pressi di via Mignadola, a Motta di Livenza dai militari della locale stazione dell'Arma, insieme alla pattuglia del comando di Cessalto. Insospettiti all'atteggiamento molto nervoso dei due giovani, i Carabinieri hanno deciso di approfondire le verifiche, perquisendo con cura il veicolo e i due soggetti: addosso ad uno di loro, infatti, è stata trovata una piccola quantità di cocaina. A quel punto i militari hanno deciso di estendere gli accertamenti anche alle abitazioni dei romeni. E lì è stato chiaro il motivo dell'agitazione: gli uomini dell'Arma hanno trovato e sequestrato circa 700 grammi di cocaina ed più di un chilogrammo di marijuana. Rinvenuti, inoltre, circa 8 mila euro, diversi bilancini di precisione, materiale per confezionamenti sotto vuoto, cellophane ecc.
Dopo le prime formalità, gli stranieri sono stati trasferiti al carcere di Santa Bona di Treviso, a disposizione del pubblico ministero di turno e in attesa dell’udienza di convalida.