Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/243: IN AUSTRALIA LA COPPA DEL MONDO A SQUADRE

Vince il Belgio, sesta la coppia azzurra Pavan - Paratore


MELBOURNE - Ancora nel clamore del trionfo di Francesco Molinari alla Race To Dubai, i giocatori azzurri sono chiamati a un altro importante appuntamento. A Melbourne, si gioca la 59ª edizione della Isps Handa Melbourne World Cup of Golf, la Coppa del Mondo a squadre che ha luogo al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/242: SENZA SOSTA, L'EUROPEAN TOUR RIPARTE DA HONG KONG

La prima tappa della nuova stagione all'anglo-indiano Aaron Rai


HONG KONG - Ancora in aria il fragore per il successo di Francesco Molinari, l’European Tour riparte subito per la nuova stagione 2019, come di consueto in anticipo sull’anno solare. Riprende appena una settimana dopo la conclusione del precedente torneo a Dubai, dove Francesco Molinari...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/241: MOLINARI NUMERO UNO IN EUROPA

A Dubai conclusa la stagione del circuito continentale


DUBAI - Sul percorso dello Jumeirah Golf Estates, a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, si gioca l’ultima gara stagionale, il DP World Tour Championship, che va a concludere la “Race to Dubai”, con un montepremi di otto milioni di dollari. Sono ammessi i primi sessanta della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Motta di Livenza, traditi dal nervosismo ad un controllo

1,7 CHILI DI DROGA IN CASA, SPACCIATORI IN MANETTE

Romeni 22enni arrestati a S. Stefano dai Carabinieri


MOTTA DI LIVENZA - Erano stati fermati per un normale controllo, ma il loro nervosismo li ha traditi: i Carabinieri hanno scoperto che in casa nascondevano un chilo e 700 grammi di droga.
Due cittadini romeni, di 22 anni, residenti in Italia, sono stati arrestati per spaccio di sostanze stupefacenti. La Opel Corsa su cui viaggiavano i due, entrambi finora incensurati e domiciliati nella zona, è stata fermata la sera di Santo Stefano nei pressi di via Mignadola, a Motta di Livenza dai militari della locale stazione dell'Arma, insieme alla pattuglia del comando di Cessalto. Insospettiti all'atteggiamento molto nervoso dei due giovani, i Carabinieri hanno deciso di approfondire le verifiche, perquisendo con cura il veicolo e i due soggetti: addosso ad uno di loro, infatti, è stata trovata una piccola quantità di cocaina. A quel punto i militari hanno deciso di estendere gli accertamenti anche alle abitazioni dei romeni. E lì è stato chiaro il motivo dell'agitazione: gli uomini dell'Arma hanno trovato e sequestrato circa 700 grammi di cocaina ed più di un chilogrammo di marijuana. Rinvenuti, inoltre, circa 8 mila euro, diversi bilancini di precisione, materiale per confezionamenti sotto vuoto, cellophane ecc.
Dopo le prime formalità, gli stranieri sono stati trasferiti al carcere di Santa Bona di Treviso, a disposizione del pubblico ministero di turno e in attesa dell’udienza di convalida.