Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/252: ISPS HANDA VIC OPER, IL PRINCIPALE TORNEO D'AUSTRALIA

Lo scozzese Law e la francese Boutier beffano i favoriti di casa


GEELONG (AUSTRALIA) - È questo il principale avvenimento golfistico in Australia, in cui, a partecipare sullo stesso campo, il “13th Beach Golf Club”, sono 156 uomini e altrettante donne, seppure, queste ultime con distanze di poco ridotte. Sono 6.214 metri per i maschi, e 6mila...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/251: LE STELLE DELL'EUROPEAN TOUR PER LA PRIMA VOLTA IN ARABIA

Dopo le polemiche sui diritti umani, Dustin Johnson vince il Saudi International


GEDDA - Una sfida ad altissimo livello, con quattro dei primi cinque giocatori della classifica mondiale: l’inglese Justin Rose, numero uno vincitore la scorsa settimana del Farmers Open, gli statunitensi Brooks Koepka numero due, Dustin Johnson, numero tre, e Bryson DeChambeau numero cinque,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/250: DECHAMBEAU RE DEL DESERT CLASSIC

Matteo Manassero invitato al Saudi International


DUBAI - Compiuto l’Abu Dhabi Championship la scorsa settimana, l’European Tour rimane negli Emirati Arabi Uniti. Si disputa ora il Dubai Desert Classic, sul percorso par settantadue dell’Emirates Golf Club. Alla celebrazione dei trent’anni, partecipano Edoardo Molinari,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

In aumento i casi legati al nuovo sistema della "Tutela simile"

ALLARME TRUFFE DELL'ENERGIA NELLA MARCA TREVIGIANA

Ascotrade: "Diffidate dai facilitatori porta a porta"


TREVISO - Allarme truffe nella Marca Trevigiana, dove la cronaca nelle ultime settimane ha registrato numerosi episodi a danno di consumatori derubati da falsi addetti del gas. «Purtroppo il fenomeno non accenna a fermarsi - commenta Stefano Busolin, presidente di Ascotrade – a tal proposito ci teniamo a ricordare ai nostri clienti che ogni visita domiciliare da parte del personale Ascotrade è preventivamente concordata e che, in nessun caso, il nostro personale è autorizzato a recarsi presso il domicilio di un cliente per incassare denaro. In caso di dubbio il cliente può contattare Ascotrade chiamando il numero verde 800 383 800, o recandosi presso uno degli uffici commerciali presenti sul territorio. Se necessario, contattare anche le forze dell’ordine».
Non si tratta, tuttavia, dell’unica tipologia di truffa ai danni dei consumatori registrata da Ascotrade. Nelle ultime settimane, infatti, sono pervenute all’azienda numerose segnalazioni di casi sospetti legati alla grande novità del mercato dell’energia elettrica, il regime transitorio di Tutela Simile che sarà sottoscrivibile a partire dai primi giorni di gennaio 2017.
«Alcuni clienti ci hanno informato di aver ricevuto una visita da parte di sedicenti “facilitatori autorizzati” – spiega Busolin - il facilitatore è quella figura accreditata dall’Acquirente Unico ad agevolare il consumatore nell’eventuale scelta di aderire alla Tutela Simile: un ruolo che l’Autorità per l’Energia Elettrica, il Gas e il Sistema Idrico ha delegato alle associazioni dei consumatori per le utenze domestiche e alle associazioni di categoria per le piccole e medie imprese. Nessun operatore del mercato energetico è autorizzato a svolgere il ruolo di facilitatore col metodo del porta a porta, poiché l’adesione alla Tutela Simile da parte del consumatore deve essere libera, volontaria e sottoscritta mediante una procedura via web».
«Possono chiamarsi facilitatori – conclude Busolin - esclusivamente le associazioni di categoria o dei consumatori iscritte nei registri dell’Acquirente Unico, il cui compito si limita a fornire un’informazione super partes relativa alle caratteristiche e alla modalità di adesione alla Tutela Simile. Invitiamo pertanto tutta la clientela a diffidare di qualsiasi operatore, o sedicente tale, che si presenti alla porta del proprio domicilio fornendo questa qualifica».
La Tutela Simile è il nuovo meccanismo transitorio che permette l'adesione volontaria, via web, a una fornitura di energia elettrica con una struttura contrattuale standard definita dall'Autorità. La Tutela Simile è un “ambiente di negoziazione sorvegliata” e rappresenta un’opportunità per sperimentare una forma di offerta vicina a quelle del mercato libero in un contesto di fornitura sorvegliato dall’Autorità. Con questa modalità si vuole accompagnare il consumatore verso le forme tipiche del mercato libero, in vista della definitiva liberalizzazione del mercato che dovrebbe realizzarsi entro il 30 giugno 2018. Fino a tale data, tutti i clienti domestici e le piccole partite iva provenienti dalla Maggior Tutela (ovvero da Enel Servizio Elettrico) e tutte le nuove attivazioni o volture, potranno sottoscrivere l’offerta di Tutela Simile con una delle società autorizzate, a condizioni economiche analoghe a quelle della Maggior Tutela, con la differenza di un bonus erogato nella prima bolletta utile, il cui valore varia a seconda del fornitore. L’informazione sul valore del bonus e sulla lista delle società verrà comunicato sul sito dell’Acquirente Unico nei prossimi giorni.