Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/243: IN AUSTRALIA LA COPPA DEL MONDO A SQUADRE

Vince il Belgio, sesta la coppia azzurra Pavan - Paratore


MELBOURNE - Ancora nel clamore del trionfo di Francesco Molinari alla Race To Dubai, i giocatori azzurri sono chiamati a un altro importante appuntamento. A Melbourne, si gioca la 59ª edizione della Isps Handa Melbourne World Cup of Golf, la Coppa del Mondo a squadre che ha luogo al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/242: SENZA SOSTA, L'EUROPEAN TOUR RIPARTE DA HONG KONG

La prima tappa della nuova stagione all'anglo-indiano Aaron Rai


HONG KONG - Ancora in aria il fragore per il successo di Francesco Molinari, l’European Tour riparte subito per la nuova stagione 2019, come di consueto in anticipo sull’anno solare. Riprende appena una settimana dopo la conclusione del precedente torneo a Dubai, dove Francesco Molinari...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/241: MOLINARI NUMERO UNO IN EUROPA

A Dubai conclusa la stagione del circuito continentale


DUBAI - Sul percorso dello Jumeirah Golf Estates, a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, si gioca l’ultima gara stagionale, il DP World Tour Championship, che va a concludere la “Race to Dubai”, con un montepremi di otto milioni di dollari. Sono ammessi i primi sessanta della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'Ulss rassicura: "Nessuna correlazione con l'altro malato"

NUOVO CASO DI MENINGITE: 64ENNE RICOVERATO A TREVISO

Si tratta di pneumococco, non è necessaria la profilassi


TREVISO - Terzo caso di meningite nella Marca: ad essere colpito, stavolta è un 64enne trevigiano, ricoverato da martedì mattina all'ospedale Ca' Foncello di Treviso. A confermare la notizia è la direzione dell'Ulss 2. Il batterio responsabile dell'infezione - come accertato dagli esami di laboratorio - è il pneumococco. Dunque lo stesso agente patogeno riscontrato riscontrato per un'aziana di Montebelluna, per alcuni aspetti meno preoccupante del meningococco di cui è rimasto vittima la scorsa settimana il 47enne tuttora ricoverato all'ospedale del capoluogo.
A questo proposito i vertici dell'azienda socio-sanitaria escludono relazioni tra le due vicende. La meningite da pneumococco - spiega l'Ulss trevigiana - , infatti, a differenza di altri tipi di meningite non dà origine a focolai epidemici. Per questo motivo non richiede nemmeno interventi di profilassi antibiotica sui familiari e i contatti stretti. Si presenta con casi isolati durante tutto l’anno, prevalentemente in inverno e primavera.
Il paziente si trova attualmente in Terapia intensiva in condizioni cliniche stazionarie: si è presentato nella prima mattinata al Pronto soccorso del Ca' Foncello per le complicanze di un’otite. La tipizzazione e l’identificazione del ceppo è stata portata a termine dalla Microbiologia in due ore dal ricovero.
La direzione aziendale ribadisce che, per qualsiasi dubbio, il cittadino può rivolgersi tranquillamente al proprio medico di famiglia. I professionisti della medicina generale e della continuità assistenziale, infatti, hanno tutte le competenze necessarie per dare una risposta appropriata.