Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/264: PIERO TARUFFI, L'"UOMO FRECCIA"

Un evento alla Montecchia celebra l'ingegnere- pilota


PADOVA - Atleti, piloti, e Vip al Golf della Montecchia, sabato 25 maggio, a celebrare Piero Taruffi, la “Volpe argentata”. L’evento, nella sua terza edizione, intende essere una giornata di celebrazione dell’indimenticabile pilota. Ci sarà il concorso di eleganza...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/263: IL VICENTINO MIGLIOZZI MIGLIOR AZZURRO AL CHINA OPEN

A Shenzen il finlandese Korhonen si impone al playoff sul francese Hebert


SHENZEN - Sono ben quattro gli azzurri che partecipano al Volvo China Open, evento dell’Asian Tour e dell’European Tour, in programma a Shenzhen, al Tradition at Wolong Valley, di Chengdu in Cina. È Il venticinquesimo anniversario di questo torneo, che significa scadenza molto...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/20: GOLF CLUB CASTELFALFI

Tra le colline del Chianti, il paesaggio fa dimenticare anche le difficoltà tecniche


CASTELFALFI - Si arriva a Castelfalfi, località ignota ai più, percorrendo le luminose colline del Chiantigiano che riservano splendidi scorci. Siamo a Montaione, nei pressi dei borghi di San Gimignano e di Volterra, e Castelfalfi è un piccolo villaggio medievale arroccato...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'Ulss rassicura: "Nessuna correlazione con l'altro malato"

NUOVO CASO DI MENINGITE: 64ENNE RICOVERATO A TREVISO

Si tratta di pneumococco, non è necessaria la profilassi


TREVISO - Terzo caso di meningite nella Marca: ad essere colpito, stavolta è un 64enne trevigiano, ricoverato da martedì mattina all'ospedale Ca' Foncello di Treviso. A confermare la notizia è la direzione dell'Ulss 2. Il batterio responsabile dell'infezione - come accertato dagli esami di laboratorio - è il pneumococco. Dunque lo stesso agente patogeno riscontrato riscontrato per un'aziana di Montebelluna, per alcuni aspetti meno preoccupante del meningococco di cui è rimasto vittima la scorsa settimana il 47enne tuttora ricoverato all'ospedale del capoluogo.
A questo proposito i vertici dell'azienda socio-sanitaria escludono relazioni tra le due vicende. La meningite da pneumococco - spiega l'Ulss trevigiana - , infatti, a differenza di altri tipi di meningite non dà origine a focolai epidemici. Per questo motivo non richiede nemmeno interventi di profilassi antibiotica sui familiari e i contatti stretti. Si presenta con casi isolati durante tutto l’anno, prevalentemente in inverno e primavera.
Il paziente si trova attualmente in Terapia intensiva in condizioni cliniche stazionarie: si è presentato nella prima mattinata al Pronto soccorso del Ca' Foncello per le complicanze di un’otite. La tipizzazione e l’identificazione del ceppo è stata portata a termine dalla Microbiologia in due ore dal ricovero.
La direzione aziendale ribadisce che, per qualsiasi dubbio, il cittadino può rivolgersi tranquillamente al proprio medico di famiglia. I professionisti della medicina generale e della continuità assistenziale, infatti, hanno tutte le competenze necessarie per dare una risposta appropriata.