Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'Ulss rassicura: "Nessuna correlazione con l'altro malato"

NUOVO CASO DI MENINGITE: 64ENNE RICOVERATO A TREVISO

Si tratta di pneumococco, non è necessaria la profilassi


TREVISO - Terzo caso di meningite nella Marca: ad essere colpito, stavolta è un 64enne trevigiano, ricoverato da martedì mattina all'ospedale Ca' Foncello di Treviso. A confermare la notizia è la direzione dell'Ulss 2. Il batterio responsabile dell'infezione - come accertato dagli esami di laboratorio - è il pneumococco. Dunque lo stesso agente patogeno riscontrato riscontrato per un'aziana di Montebelluna, per alcuni aspetti meno preoccupante del meningococco di cui è rimasto vittima la scorsa settimana il 47enne tuttora ricoverato all'ospedale del capoluogo.
A questo proposito i vertici dell'azienda socio-sanitaria escludono relazioni tra le due vicende. La meningite da pneumococco - spiega l'Ulss trevigiana - , infatti, a differenza di altri tipi di meningite non dà origine a focolai epidemici. Per questo motivo non richiede nemmeno interventi di profilassi antibiotica sui familiari e i contatti stretti. Si presenta con casi isolati durante tutto l’anno, prevalentemente in inverno e primavera.
Il paziente si trova attualmente in Terapia intensiva in condizioni cliniche stazionarie: si è presentato nella prima mattinata al Pronto soccorso del Ca' Foncello per le complicanze di un’otite. La tipizzazione e l’identificazione del ceppo è stata portata a termine dalla Microbiologia in due ore dal ricovero.
La direzione aziendale ribadisce che, per qualsiasi dubbio, il cittadino può rivolgersi tranquillamente al proprio medico di famiglia. I professionisti della medicina generale e della continuità assistenziale, infatti, hanno tutte le competenze necessarie per dare una risposta appropriata.