Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Una De' Longhi irriconoscibile deve arrendersi alla Tezenis

DERBY-TRAPPOLA: VERONA ESPUGNA IL PALAVERDE

Per Treviso Basket troppi errori e nervosismo


TREVISO - Il derby che non t'aspetti: Verona, data in crisi, è la prima quest'anno a sbancare il Palaverde. De' Longhi nervosa ed imprecisa, ha pagato caro le fatiche sostenute contro Trieste. Prima azione e Verona fa subito capire di essere ansiosa di riscatto, dopo una serie di prestazioni opache. Tripla di Frazier, bissata subito dopo da Portannese. Ci pensa DeCosey, con una conclusione mancina, a segnare il primo canestro per TVB. Treviso che sceglie di difendere forte in area, lasciando però campo libero ai tiratori scaligeri: arriva la terza tripla su altrettanti tentativi, stavolta ad opera di Robinson. DeCosey tiene a galla la De’Longhi in questo difficile avvio e a metà quarto entra anche Saccaggi per dare più verve in attacco. Verona continua a macinare gioco e punti, grazie ad un Frazier particolarmente ispirato (16-7 ospite). La tripla di Saccaggi è ossigeno per TVB, che fatica terribilmente a trovare la via del canestro. Problema che sembra non avere Frazier, già a quota 12 nei primi 10’. Rinaldi tiene il divario sotto la doppia cifra, per il 22-13 ospite con cui si chiude il primo quarto di gioco. Non ci sono canestri dal campo nei primi tre minuti della frazione successiva: Pillastrini chiama time-out e studia le contromosse per scardinare la zona veronese. E la chiave la trova subito Andrea La Torre, con una tripla dall’angolo. Verona risponde col canestro di Pini da sotto per il +10 e continua a difendere forte, creando un fortino difficilissimo da espugnare. Ci provano Moretti e Perry, ma è una serata di difficile interpretazione: prova ne sia che lo stesso Moretti sbaglia due tiri liberi (tanti quanti nel resto del campionato). Moretti che però si prende responsabilità importanti in attacco e realizza 7 punti in questa frazione, aggiungendo un piccolo capolavoro nell’ultima azione: palla rubata, assist in contropiede per la tripla di Saccaggi che accarezza la retina e manda in visibilio il Palaverde. Treviso va al riposo lungo sotto di sole 5 lunghezze (32-27 per la Tezenis), nonostante percentuali dal campo deficitarie (30%) e una scarsa lucidità nell’attaccare la zona. Per Verona percentuali fortemente ridimensionate nel secondo quarto e problemi di falli per Robinson e Pini (3 a testa).

La De’Longhi rientra sul parquet con la grinta e l’intensità che al Palaverde il pubblico è ben abituato a vedere: Perry continua a strappare rimbalzi in attacco (11 totali finora), DeCosey e Moretti segnano dall’area e quando Fantinelli viene fermato con le cattive da Frazier (fallo antisportivo) il break è servito: due su due del capitano e canestro da sotto per DeCosey per la doppia cifra personale. Finita qui? Non proprio: altro rimbalzo difensivo, ottima circolazione di palla in attacco per Ancellotti che affonda la schiacciata. Parziale di 10-0 e Dalmonte che chiama precipitosamente il time-out (37-32 TVB). Frazier e Portannese riportano sotto la Tezenis. DeCosey fa uno su due in lunetta (quarto fallo di Pini) e Brkic pareggia. Comincia così un piccolo ping-pong tra le due squadre, con Treviso che non riesce a dare la spallata per scrollarsi di dosso gli scaligeri. Almeno fino all’ultima azione del quarto, quando Negri si prende e realizza un tiro in sospensione dalla media. I punteggi restano bassi, ma il 46-41 di fine tempo è un bel segnale per TVB, che ha confezionato un parziale di 19-9 in 10’.

Vietato rilassarsi in questo match: Verona trova il pareggio in un minuto grazie a DiLiegro e ad una tripla di Brkic, ma non ha fatto i conti con le fulminee entrate di Saccaggi. La guardia toscana è però sola in attacco, mentre la Tezenis trova i canestri da fuori di capitan Boscagin, che con cinque punti consecutivi firma il 53-50. Rientra allora DeCosey che con un tap-in vincente accorcia subito le distanze. Ed è sempre l’ala americana a segnare i liberi del nuovo sorpasso trevigiano. Una Verona mai doma trova le energie per ribaltare nuovamente il punteggio: Basile e soprattutto Frazier (con cinque punti) valgono il 60-54 che obbliga Pillastrini al time-out sul 60-54 per gli ospiti. Un immenso Perry va in doppia-doppia convertendo l’ennesimo rimbalzo in attacco in due punti (saranno 10 punti e 20 rimbalzi alla fine), ma Boscagin spegne subito l’entusiasmo del Palaverde con una bomba. Treviso ci prova con tutte le sue forze: arriva tardi la tripla di Moretti per il 59-63, Boscagin dalla lunetta sigilla un successo scaccia-crisi per gli ospiti che espugnano il Palaverde.



DE’ LONGHI TREVISO BASKET – TEZENIS SCALIGERA VERONA 59-65

DE’ LONGHI: Fantinelli 2 (0/2, 0/1), Moretti 12 (3/9, 1/5), DeCosey 16 (5/9, 0/3), Perry 10 (2/9, 0/2), Ancellotti 2 (1/4 da 2); La Torre 3 (1/1 da 3), Saccaggi 10 (2/3, 2/5), Rinaldi 2 (1/2, 0/1), Negri 2 (1/2 da 2). NE: Malbasa, Barbante, Poser. All.: Pillastrini

TEZENIS: Robinson 3 (0/2, 1/3), Frazier 20 (5/9, 3/9), Portannese 9 (2/4, 1/3), Totè 2 (1/1, 0/1), DiLiegro 6 (3/6 da 2); Basile 2 (1/2, 0/1), Boscagin 12 (1/2, 2/3), Pini 4 (1/1, 0/1), Brkic 7 (1/1, 1/1). NE: Rovatti. All.: Dalmonte

ARBITRI: Bartoli, Saraceni, Nuara

NOTE: pq 13-22, sq 27-32, tq 46-41. Tiri liberi: Treviso 17/25, Verona 11/15. Rimbalzi: Treviso 23+19 (Perry 10+10), Verona 26+9 (Boscagin 6+1). Assist: Treviso 8 (Moretti 4), Verona 16 (Robinson 6). Fallo antisportivo a Portannese al 22’43” (31-32). 5 falli: nessuno. Spettatori: 4488.