Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/243: IN AUSTRALIA LA COPPA DEL MONDO A SQUADRE

Vince il Belgio, sesta la coppia azzurra Pavan - Paratore


MELBOURNE - Ancora nel clamore del trionfo di Francesco Molinari alla Race To Dubai, i giocatori azzurri sono chiamati a un altro importante appuntamento. A Melbourne, si gioca la 59ª edizione della Isps Handa Melbourne World Cup of Golf, la Coppa del Mondo a squadre che ha luogo al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/242: SENZA SOSTA, L'EUROPEAN TOUR RIPARTE DA HONG KONG

La prima tappa della nuova stagione all'anglo-indiano Aaron Rai


HONG KONG - Ancora in aria il fragore per il successo di Francesco Molinari, l’European Tour riparte subito per la nuova stagione 2019, come di consueto in anticipo sull’anno solare. Riprende appena una settimana dopo la conclusione del precedente torneo a Dubai, dove Francesco Molinari...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/241: MOLINARI NUMERO UNO IN EUROPA

A Dubai conclusa la stagione del circuito continentale


DUBAI - Sul percorso dello Jumeirah Golf Estates, a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, si gioca l’ultima gara stagionale, il DP World Tour Championship, che va a concludere la “Race to Dubai”, con un montepremi di otto milioni di dollari. Sono ammessi i primi sessanta della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Studio della Cgil, 27.500 addetti in meno nelle fabbriche

OCCUPAZIONE NELLA MARCA: MENO INDUSTRIA, PIÙ TERZIARIO

Dal 2008 creati 7.210 posti nei servizi alla persona


TREVISO - Meno industria, più agricoltura e terziario. Lo studio della Cgil Treviso, mostra come la crisi, nella Marca, abbia colpito soprattutto l'occupazione del settore industriale: dal 2008 a fine 2016, il comparto ha perso 27.500 posti di lavoro. Al contrario guadagnano addetti il primario, con 2.800 unità in più, anche sulla scia del boom del prosecco, e soprattutto i servizi, in cui si registra un saldo positivo di 9.720 addetti.
Se i grandi "malati", analizza il segretario provinciale della Cgil, Giacomo Vendrame, sono il "made in Italy" (abbigliamento, calzature e accessori) e le costruzioni, crescono in modo particolare i servizi alla persona: sono 7.210 i nuovi posti creati in questo segmento, relativi soprattutto all'assistenza ad anziani e malati e alla cura della persona (dalle badanti in su), risposta ad una popolazione che invecchia sempre pù.
Cambia anche la composizione del mercato del lavoro: fatti cento i neoassunti a tempo indeterminato del 2008, otto anni dopo questa tipologia si è ridotta a 51. Di contro i rapporti di lavoro in somministrazione, quelli che passano attraverso le ex agenzie interinali, da cento sono diventati 148.
Con un peggioramento, secondo il sindacato, non solo in termini di retribuzione, ma anche di tutele e sicurezza dell'impiego. E con tutte le conseguenze sulle scelte di consumo e di investimento delle persone. Un aspetto, ribadisce Vendrame, terribilmente sottovalutato dalle politiche economiche in Italia. Per questo il leader della Cgil trevigiana rilancia un appello alle istituzioni locali, a partire dalla Provincia.