Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Studio della Cgil, 27.500 addetti in meno nelle fabbriche

OCCUPAZIONE NELLA MARCA: MENO INDUSTRIA, PIÙ TERZIARIO

Dal 2008 creati 7.210 posti nei servizi alla persona


TREVISO - Meno industria, più agricoltura e terziario. Lo studio della Cgil Treviso, mostra come la crisi, nella Marca, abbia colpito soprattutto l'occupazione del settore industriale: dal 2008 a fine 2016, il comparto ha perso 27.500 posti di lavoro. Al contrario guadagnano addetti il primario, con 2.800 unità in più, anche sulla scia del boom del prosecco, e soprattutto i servizi, in cui si registra un saldo positivo di 9.720 addetti.
Se i grandi "malati", analizza il segretario provinciale della Cgil, Giacomo Vendrame, sono il "made in Italy" (abbigliamento, calzature e accessori) e le costruzioni, crescono in modo particolare i servizi alla persona: sono 7.210 i nuovi posti creati in questo segmento, relativi soprattutto all'assistenza ad anziani e malati e alla cura della persona (dalle badanti in su), risposta ad una popolazione che invecchia sempre pù.
Cambia anche la composizione del mercato del lavoro: fatti cento i neoassunti a tempo indeterminato del 2008, otto anni dopo questa tipologia si è ridotta a 51. Di contro i rapporti di lavoro in somministrazione, quelli che passano attraverso le ex agenzie interinali, da cento sono diventati 148.
Con un peggioramento, secondo il sindacato, non solo in termini di retribuzione, ma anche di tutele e sicurezza dell'impiego. E con tutte le conseguenze sulle scelte di consumo e di investimento delle persone. Un aspetto, ribadisce Vendrame, terribilmente sottovalutato dalle politiche economiche in Italia. Per questo il leader della Cgil trevigiana rilancia un appello alle istituzioni locali, a partire dalla Provincia.