Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/231: A BIELLA IL CAMPIONATO DEI GIOVANI TALENTI DEDICATO A TEODORO SOLDATI

Lucas Fallotico vince il 12° Reply International under 16


BIELLA - A ospitare la gara è il Golf Club “Le Betulle”, campo realizzato alla fine degli anni 50 sulla collina morenica della Serra, la più lunga d’Europa, un ambiente ideale per il golf. Situato a un’altitudine di 590 metri slm, Il Campo, è un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/230: ANDREA PAVAN VINCE IL REAL CZECH MASTERS

Primo successo sull'European Tour del romano


PRAGA - È il primo successo sull’European Tour di Andrea Pavan, che già si era imposto in quattro occasioni sul Challenge Tour. Il 29enne romano ha vinto, 22 colpi sotto il par del campo, il Real Czech Masters sul percorso Albatross Golf Resort (par 72), di Praga, montepremi un...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/229: ANCHE IL GOLF A SQUADRE AGLI EUROPEI IN SCOZIA

Il team italiano medaglia di bronzo nella foursome


AUTCHTERARDER (SCOZIA) – L’innovativa competizione ha visto gareggiare insieme uomini e donne, sul percorso del Gleneagles PGA Centenary, Il torneo si è giocato nell’ambito dell’European Championship 2018, la grande novità in ambito sportivo, che dopo gli...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'appello della Questura: "Non fate entrare in casa sconosciuti"

ANZIANO 90ENNE RAGGIRATO DA FINTO MARESCIALLO

Con la scusa di un controllo, ha rubato denaro e gioielli


TREVISO - Ha chiamato subito la Polizia quando si è accorto di essere stato raggirato da un sedicente appartenente alle forze dell'ordine. Vittima dell’episodio un novantenne residente nella prima periferia di Treviso. L'anziano, ancora scosso per l’accaduto, ha raccontato ai poliziotti che alle 12.30 aveva bussato alla sua porta un uomo, di circa 50 anni, il quale, qualificatosi come carabiniere, asseriva di dover controllare delle banconote probabilmente false erogate dalla banca lì vicino. Il 90enne, in buona fede, ha fatto entrare in casa il truffatore, mostrandogli dove teneva il denaro. Il finto “maresciallo” ha cominciato ad aprire i cassetti in camera da letto, dove c'erano un portafoglio e delle scatole contenenti alcuni gioielli. Poco dopo, con la scusa di dover compilare un verbale, si è allontanato facendo poi perdere le proprie tracce. L’anziano, risalito in camera da letto, si è reso conto che le scatole dei monili erano sparite e il portafoglio vuoto era stato spostato su un mobile. Constatando di essere stato vittima di una truffa, ha chiesto l’intervento del 113.
“Non siete soli chiamateci sempre”: è la raccomandazione che la Polizia di Stato fa a tutti i cittadini, in particolar modo agli anziani, spesso vittime dei raggiri di truffatori. Pertanto, in caso di persone sospette che si dovessero presentare al proprio domicilio, ribadiscono dalla Questura, è bene non consentire l’accesso all’interno dell’abitazione e di chiamare le orze dell’ordine.