Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Prolungate anche le due mostre collaterali ospitate a Santa Caterina

IMPRESSIONISTI, LA MOSTRA PROROGATA AL 1 MAGGIO

Oltre 34.000 i visitatori nelle due settimane di Natale


TREVISO - Prorogata fino all'1 maggio 2017 la mostra Storie dell'Impressionismo. I grandi protagonisti da Monet a Renoir, da Van Gogh a Gauguin.” viene comunicato da Marco Goldin, patron di Linea d'ombra, società organizzatrice della mostra.

La conferma è arrivata nell'ultima newsletter di Linea d'ombra i cui lo stesso Goldin ha commentato rivolgendosi al suo pubblico: “I quasi 120.000 visitatori nei primi 77 giorni di apertura, e ancor di più l’enorme successo nel periodo natalizio con oltre 34.000 visitatori in due sole settimane, testimoniano di un’ampia adesione del pubblico. Quel pubblico che ha amato soprattutto la qualità delle opere e il progetto che presenta, non soltanto gli anni canonici dell’impressionismo, ma quanto lo ha generato e quanto vi è succeduto. Per noi è molto importante rendere appunto conosciuta, in modo attraente e non solo mnemonico, la trama affascinante della pittura, studiandone gli snodi e i colmi di bellezza, spesso irraggiungibile come nel caso dell’impressionismo. Ma anche degli altri periodi storici, soprattutto il Novecento, dei quali ci siamo occupati nei nostri progetti nelle altre esposizioni presenti in questi mesi sempre a Treviso”.

Con Storie dell'Impressionismo saranno prorogate anche le due mostre collaterali allestite in Santa Caterina alle quali è possibile accedervi con il medesimo biglietto, Tiziano Rubens Rembrandt. L’immagine femminile tra Cinquecento e Seicento e Da Guttuso a Vedova a Schifano. Il filo della pittura in Italia nel secondo Novecento.

Ogni informazione su www.lineadombra.it