Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/186: CONCLUSO IL CHALLENGE 2017 DEI GIORNALISTI GOLFISTI

Le ultime due tappe in Lombardia, all'Albenza e Villa d'Este


TREVISO - Due belle giornate, 4 e 5 settembre, in due campi super, hanno contraddistinto la conclusione del viaggio in Italia dei giornalisti golfisti: il challenge di dodici memorabili tappe, che ci han permesso di giocare su altrettanti campi, riconosciuti tra i più belli d’Italia....continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/185: I CAMPIONI DI DOMANI DI SCENA AL "TEODORO SOLDATI"

Il sudafricano Vorster trionfa all'International Under 16 Championship


BIELLA - Gara di rilievo l’International Under 16 Championship. Questo Campionato Internazionale disputato per la prima volta nel 2007 (andato in dote a Rory McIlroy), fa parte del calendario EGA, ed è la manifestazione più sentita del panorama golfistico europeo a livello...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/184: IL GOLF CONQUISTA L'ITALIA CON LA RYDER CUP

Eventi promozionali dal Monte Bianco alla Sicilia


TREVISO - Nell’accettare l’agognata assegnazione al nostro Paese della Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf si è dovuta seriamente impegnare per lo sviluppo di questa disciplina sportiva, e per un arco temporale che va dal 2016 al 2027. Sono previsti circa 105 tornei di...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il patron Del Vecchio: "Un sogno che si avvera"

LUXOTTICA SI FONDE CON ESSILOR, NASCE IL COLOSSO DEGLI OCCHIALI

Operazione da 50 miliardi, creato gruppo da 140 mila addetti


AGORDO - Nasce il colosso degli occhiali con più di 140mila dipendenti e vendite in 150 paesi. Luxottica convola a nozze con la francese Essilor, in una fusione da 50 miliardi di euro. L'operazione, una della maggiori fusioni transfrontaliere in Europa, è stata annunciata ufficialmente dalle due società. Sulla base dei risultati annuali del 2015 delle due imprese, il nuovo gruppo avrebbe realizzato ricavi netti per oltre 15 miliardi e un EBITDA netto combinato di circa 3,5 miliardi. Leonardo del Vecchio sarà il maggiore azionista della società sorta dall'aggregazione, con una quota tra il 31 e il 38% e guiderà il colosso come presidente esecutivo e amministratore delegato.
“Con questa operazione – ha detto l'imprenditore italiano che lavora all'operazione con l'aiuto di Mediobanca da 4 anni - si concretizza il mio sogno di dare vita ad un campione nel settore dell'ottica totalmente integrato ed eccellente in ogni sua parte. Sapevamo da tempo che questa era la soluzione giusta ma solo ora sono maturate le condizioni che l'hanno resa possibile". "Finalmente, dopo cinquanta anni di attesa, due parti naturalmente complementari, montature e lenti, verranno progettate, realizzate e distribuite sotto lo stesso tetto" commenta il presidente che aggiunge: "Continueremo ad investire in Italia e in Francia, vogliamo essere un campione europeo che mantenga forte le sue radici".