Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/203: GARY WOODLAND È IL RE DEL PHOENIX OPEN

Vittoria allo spareggio, tra invasioni di campo e commoventi dediche


SCOTTSDALE (ARIZONA - USA) - dall’1 al 4 febbraio. È sul percorso del TPC, la sfida Waste Management Phoenix, l’Open supportato dalla Gestione dei Rifiuti, che, strano a dirsi, nell'economia dell'Arizona vale 389 milioni di dollari. Il montepremi è di 6.900.000 dollari,...continua

Cronaca
PILLOLE DI GOLF/202: AL FARMERS INSURANCE È IL GIORNO DI JASON DAY

Nel torneo al Torrey Pines si rivede anche il vero Tiger Woods


In California, nei due percorsi del Golf Torrey Pines, entrambi Par 72, si è giocato dal 25 al 28 gennaio, l’Open sostenuto dalla potente “Assicurazione Agricoltori” americana, con montepremi di 6.900.000 dollari, 1.200.000 dei quali, destinati al vincitore. Il Torrey...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/17: GARDAGOLF COUNTRY CLUB

Sulle colline attorno al lago si disputerà l'Open d'Italia


SOIANO DEL LAGO - È recente la notizia che l’Open d’Italia 2018 è stato assegnato a Gardagolf; andiamo ora a vedere dal vicino questo Club, la cui scelta è stata apprezzata dal gotha dirigenziale dell’European Tour.Di progetto squisitamente inglese (Cotton,...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Previsti incentivi, prepensionamenti e un anno di cassa integrazione

ALLA BERCO GLI ESUBERI SCENDONO DA 34 A 25

Dopo mesi di trattativa, sindacati e azienda trovano l'accordo


CASTELFRANCO VENETO - Alla Berco, dopo mesi di trattative e ben 11 incontri, nella nottata di ieri sindacati, rsu e azienda hanno trovato l’accordo. Gli esuberi, che a inizio ottobre ammontavano a 365 lavoratori, sono stati ridotti a 198, 173 nello stabilimento di Copparo e 25, rispetto ai 34 iniziali, in quello di Castelfranco Veneto.
"Le uscite – spiega Enrico Botter, segretario generale Fiom Cgil di Treviso -, saranno gestite secondo il criterio della volontarietà. La trattativa ha fissato a 65mila euro l’incentivo per chi farà richiesta di uscire entro il 31 maggio, 30mila euro entro il 31 luglio e 12mila entro il 31 ottobre. Contestualmente, l’accordo prevede una finestra per possibili prepensionamenti, sempre con incentivo, e 12 mesi di cigs a partire dal primo marzo 2017"
Già nella giornata di mercoledì 18 gennaio, si terrà la prima assemblea dei lavoratori dello stabilimento castellano per presentare l’accordo. "Salvaguardato il maggior numero di posti di lavoro e gestiti gli esuberi, ora dobbiamo concentrare i nostri sforzi per ridefinire la contrattazione aziendale – conclude Botter – anche perché rimane sul tavolo la disdetta di Berco a tutta la contrattazione di secondo livello, a partire dal 30 giugno 2017. Dobbiamo trovare una soluzione condivisa tra lavoratori e impresa per tutelare le condizioni di lavoro ed economiche di chi non sarà coinvolto dall’operazione di riassetto della Berco".